Politica

Rischio idrogeologico, dalla Regione un milione e mezzo ai Comuni per evitare frane e crolli

Aosta - Dopo un inverno e una primavera caratterizzati da una serie di crolli, ben 14, la Regione corre ai ripari stanziando 1 milione 419mila 682,19 euro per interventi di "mitigazione del rischio"

Frana Lillianes

Dopo un inverno ed una primavera caratterizzati da una serie di dissesti idrogeologici – con ben 14 interventi da pare delle Amministrazioni comunali per ripristinare condizioni di sicurezza, prevenire situazioni di instabilità o ripristinare barriere paramassi danneggiate dalle valanghe del periodo tardo primaverile – la Regione corre ai ripari.

Nei giorni scorsi la Giunta regionale, infatti, ha deciso di mettere sul piatto 1 milione 419mila 682,19 euro per l’Assessorato alle Opere pubbliche per gli interventi di mitigazione del rischio idrogeologico da frane e crolli da finanziare in regime di contributo ai Comuni valdostani.

Nel dettaglio, per questi interventi l’Amministrazione regionale erogherà 508mila 143,41 euro, a ristoro delle spese sostenute dai Comuni.

Amministrazione che ha anche deciso di stanziare altri 911mila 538,78 euro per l’esecuzione, da parte dei Comuni, di interventi programmabili, che avrebbero dovuto in gran parte essere finanziati a valere sul programma “Italia sicura” il quale, tuttavia, non ha ancora ricevuto gli opportuni finanziamenti dallo Stato.

“Mi preme sottolineare – spiega l’Assessore Stefano Borrello – che queste due delibere sono soltanto la prima parte di una serie di atti che finanzieranno ai comuni, da qui a fine anno, una serie di interventi di mitigazione del rischio, urgenti o prioritari, a valere su fondi regionali e la cui ammissibilità è attualmente in fase d’istruttoria tecnico-amministrativa”.

Classe 1981, giornalista pubblicista. Ho studiato all’Università di Bologna ma non abbastanza.
Scrivo quello che c’è da scrivere, in genere di politica. Amo David Foster Wallace e indosso sempre gli occhiali da sole.

Commenta questo articolo

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>