Politica

Riforma dei mutui, la minoranza contesta le modifiche: “Compromesse le potenzialità”

Aosta - "La nostra riforma dei mutui viene intaccata nei principi di semplificazione e di chiarezza, che erano due dei suoi punti forti" sottolineano Alpe, Area Civica-Stella Alpina-Pour Notre Vallée e Misto.

La sede di Finaosta

"La vecchia politica tende a riemergere, con tutte le trovate possibili, contro gli interessi del lavoro, delle imprese e dei cittadini, forse anche contro le norme sulla concorrenza". E' quanto sottolineano in una nota i gruppi di minoranza di Alpe, Area Civica-Stella Alpina-Pour Notre Vallée e Misto sulla riforma dei mutui approvata lunedì dalla Giunta regionale. 

L'opposizione contesta le modifiche apportate dal Governo Viérin che avrebbero "significativamente compromesso le potenzialità" dell'intervento. 

"I tempi d’istruttoria passano, infatti, da tre a nove mesi: molto più delle banche e troppo tempo per le famiglie. Quando si dice di voler dare priorità alle imprese valdostane, di fatto le si illude e le si prende in giro: tutti sanno che qualsiasi azienda di fuori Valle potrebbe iscriversi alla Chambre in meno di 24 ore" sottolineano i consiglieri "Inoltre, la nostra riforma dei mutui viene intaccata nei principi di semplificazione e di chiarezza, che erano due dei suoi punti forti. Anche questa vicenda invita tutti alla massima attenzione, perché occorre serietà e solidità per sostenere responsabilmente la ripresa economica e il rilancio della nostra Valle."

39 anni, giornalista professionista e mamma di tre pesti. Appassionatamente curiosa. Adoro cucinare ma anche mangiare. Quando non sono in redazione mi trovate in montagna oppure su un divano con il mio inseparabile ebook reader.

Commenta questo articolo

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>