Politica

Ribaltone, depositato il ricorso dell’Uv

Aosta - Ad annunciarlo è stato questa mattina il capogruppo Ego Perron. Chiesta al Tar anche la sospensiva. L'Uv ha dato mandato ai propri legali di valutare anche l'eventuale abuso di ufficio o di potere nei confronti del Presidente del Consiglio regionale.

Consiglio regionale - gruppo UV

Il ricorso del gruppo Uv e dell'Epav, per dichiarare illegittimi gli atti della seduta del 10 marzo scorso, nel corso della quale è salita al governo la Giunta Marquis, è stato depositato al Tar di Aosta. Ad annunciarlo è stato questa mattina il capogruppo Ego Perron.

“Quella seduta non poteva aver luogo per mancanza del numero legale” scandisce Perron. “Quelle del 10 marzo passeranno alla storia non come una pagina felice della politica valdostana. Ribadiamo che secondo noi è avvenuto un golpe. Crediamo di dover tenere fede nella difesa delle prerogative delle istituzioni".

Perron ha definito la gestione di quelle sedute "partigiana" e non "giuridicamente corretta". Il capogruppo Uv ha poi contestato la scelta del Presidente del Consiglio regionale Andrea Rosset di pagare di tasca propria i due pareri legali a supporto della scelta di abbassare il quorum "uno dei quali fornito dallo stesso studio che poi verrà incaricato dal collega Chatrian per gestire il Casinò de la Vallée". 

Al tribunale amministrativo regionale il gruppo Uv, assistito dallo studio legale Ambrosio-Commodo di Torino e in particolare gli avvocati Luigi e Carlo Angeletti, ha chiesto la sospensiva. L'udienza è stata fissata per il prossimo 8 maggio. 

Nel ritenere "illegittima" la seduta del 10 marzo scorso e quindi "i verbali di tutti gli atti preordinati, preparatori, consequenziali e comunque connessi a quelli espressamente impugnati" si ritengono violati l'articolo 40 comma 1 del regolamento del consiglio regionale e l'articolo 21 dello statuto. "Il fatto di ammettere un quorum inferiore a quello necessario per la validità dell'assemblea è stato una decisione di Rosset contraddittoria e pretestuosa, disattendo le sue determinazioni assunte solo due giorni prima" aggiunge Perron.  "Con una norma di carattere ordinario (Nda la Severino) si è andati a derogati ad una norma di rango costituzionale".

La richiesta, quindi, del ricorso, presentato da Perron a nome del gruppo Uv e dell'Epav, è di "riportare la fotografia politica a quel 10 marzo perché la Giunta Marquis con la complicità del Presidente Rosset è illegittima".

Abuso di potere o d'ufficio
Il gruppo Uv ha dato mandato ai propri legali di valutare anche l'eventuale sussistenza di un abuso d'ufficio o di potere nei confronti del Presidente Rosset. "Se verrà ravvisata faremo formalmente denuncia" annuncia Perron.
 

39 anni, giornalista professionista e mamma di tre pesti. Appassionatamente curiosa. Adoro cucinare ma anche mangiare. Quando non sono in redazione mi trovate in montagna oppure su un divano con il mio inseparabile ebook reader.

Commenta questo articolo

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>