Politica

Piano Casinò, l’Altra Vda invita Padovani a “prendere le distanze”

Aosta - Scrive in una nota la portavoce Carpinello: ""La peggiore politica, cui fa seguito, oggi, il peggiore atteggiamento antisindacale, ci fanno guardare con molta preoccupazione e sospetto a ciò che sta avvenendo".

Andrea Padovani

A poche ore dal voto in Consiglio regionale sul piano e sul disegno di legge di finanziamento alla Casa da gioco la portavoce dell'Altra Valle d'Aosta, Carola Carpinello, invita il suo collega di movimento "di cui non abbiamo condiviso la scelta di essere relatore del ddl" a "prendere le distanze da tutto ciò".

In una nota Carpinello attacca: "Sventolare il caso Alitalia come minaccia per costringere i sindacati a scendere a più miti consigli sottoscrivendo, come alternativa ai licenziamenti, accordi a prescindere da ciò che è scritto nel piano, costituisce un grave attacco nei confronti dei lavoratori". 

La portavoce dell'Altra Valle d'Aosta descrive il piano come "troppo generico e non dà garanzie. In una situazione del genere, ci si aspetterebbe prudenza e rispetto delle richieste sindacali da parte dell'Azienda e della Giunta. Invece sì è deciso di andare allo scontro, con il rischio di pregiudicare il risultato".

Per l'Altra Valle d'Aosta sul casinò dopo "la peggiore politica" arriva oggi "il peggiore atteggiamento antisindacale" che "ci fanno guardare con molta preoccupazione e sospetto a ciò che sta avvenendo".

39 anni, giornalista professionista e mamma di tre pesti. Appassionatamente curiosa. Adoro cucinare ma anche mangiare. Quando non sono in redazione mi trovate in montagna oppure su un divano con il mio inseparabile ebook reader.

Commenta questo articolo

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>