Politica
Ultima modifica: 20 Giugno 2018 alle ore 3:48

Nuova Università, addio alle “tettoie fotovoltaiche” del parcheggio

Aosta -L'impianto fotovoltaico, presente a progetto, nel parcheggio di superficie, non verrà realizzato. A spiegarlo in Consiglio comunale l'assessore Lancerotto: "La Sovrintendenza che si è detta contraria, deturpano il paesaggio".

Planimetria nuovo polo universitario

I parcheggi di superficie della Nuova Università, con sede nella ex caserma Testa Fochi di Aosta, non avranno le tettoie fotovoltaiche, per un progetto che negli anni – da 'faraonico' che era – si è ridotto di parecchio, visto che si fermerà al primo lotto.

A chiederne conto in Consiglio comunale del Capoluogo è Étienne Andrione, Gruppo misto: “Si sono sparse voci sulle difficoltà di accesso ai parcheggi sotterranei per i quali in originale si arrivava dal secondo lotto. Per quello di superficie, invece, si parla dell'assenza probabile delle migliorie promesse tra le quali i pannelli fotovoltaici, che non sono concessioni dell'impresa ma quelle migliorie che spesso fanno vincere un appalto”.

Timori – entrambi – confermati da Valerio Lancerotto, assessore comunale ai Lavori pubblici: “Per il parcheggio sotterraneo di via Monte Vodice, non è previsto procedere, non verrà fatto, e neanche le tettoie fotovoltaiche, con la Sovrintendenza che si è detta contraria per non deturpare il paesaggio. I soldi risparmiati saranno utilizzati per apportare delle migliorie”.

Classe 1981, giornalista pubblicista. Ho studiato all’Università di Bologna ma non abbastanza.
Scrivo quello che c’è da scrivere, in genere di politica. Amo David Foster Wallace e indosso sempre gli occhiali da sole.

Commenta questo articolo

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>