Politica

Maltempo, la Valle d’Aosta ha chiesto lo stato di emergenza

Aosta - La richiesta è stata inoltrata al Dipartimento nazionale della Protezione civile a cui dovrà poi essere inviata la valutazione dei danni. l momento, escludendo Ollomont, i danni alle sole opere idrauliche ammontano a 1 milione e 500 mila euro. 

Esondazione a Ollomont

La Valle d'Aosta chiede lo stato di emergenza per gli ingenti danni subiti dal maltempo. La richiesta è stata inoltrata al Dipartimento nazionale della Protezione civile a cui dovrà poi essere inviata la valutazione dei danni, la cui stima è in corso. Al momento, escludendo Ollomont, i danni alle sole opere idrauliche ammontano a 1 milione e 500 mila euro. 

Oggi è stato effettuato un sorvolo in elicottero nei territori colpiti dalle esondazioni e dalle colate detritiche a cui ha preso parte Pierluigi Marquis, Presidente della Regione, Valerio Segor dell’Assessorato Opere pubbliche, difesa del suolo e edilizia residenziale pubblica e un incaricato Cva per la sorveglianza dei bacini. La ricognizione ha riguardato i siti con maggiori criticità, tra cui Pollein, Brissogne, Saint-Vincent, Antey, Valtournenche, Ollomont. 

Lo stato di emergenza dovrà essere poi deliberato dal Consiglio dei Ministri. 

39 anni, giornalista professionista e mamma di tre pesti. Appassionatamente curiosa. Adoro cucinare ma anche mangiare. Quando non sono in redazione mi trovate in montagna oppure su un divano con il mio inseparabile ebook reader.

Commenta questo articolo

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>