Politica

Gioco d’azzardo, il regolamento per i Comuni della Plaine arriverà al Celva

Aosta - il Sindaco di Charvensod Ronny Borbey - spiega Centoz - ha incontrato l'Assessore regionale per redigere un regolamento-tipo da proporre a tutti gli Uffici comunali della Plaine".

A quasi un anno esatto dall'approvazione – era il 14 dicembre 2016 – il regolamento del Comune di Aosta sul contrasto al gioco d'azzardo torna in ordine del giorno dell'assemblea cittadina.

A chiederne conto è Carola Carpinello, Altra Vda, con il Sindaco Fulvio Centoz che, in risposta, dà qualche dato sull'applicazione del regolamento e spiega come il Celva sia al lavoro su una norma che possa coinvolgere anche i comuni limitrofi al Capoluogo: “Durante un Conseil de la Plaine – spiega il Primo cittadino aostano – il Sindaco di Charvensod Ronny Borbey, che ha la delega per azzardopatia all'interno del Celva, ha spiegato di aver incontrato l'Assessore regionale per redigere un regolamento-tipo da proporre a tutti gli Uffici comunali riguardo il contrasto al gioco d'azzardo”.

Regolamento-tipo che dovrebbe, come già per Aosta, dare un “giro di vite” sugli orari di accensione delle macchinette. Riguardo il Capoluogo, Centoz aggiunge che: “In questo mese sono stati effettuati circa 30 controlli e ad oggi, sul rispetto degli orari di spegnimento non è stata elevata nessuna sanzione. Ad oggi ci sono 64 macchinette da gioco sul territorio comunale, ed i controlli continueranno, è stato appena chiuso un corso di formazione obbligatorio per i gestori delle slot.”

Classe 1981, giornalista pubblicista. Ho studiato all’Università di Bologna ma non abbastanza.
Scrivo quello che c’è da scrivere, in genere di politica. Amo David Foster Wallace e indosso sempre gli occhiali da sole.

Commenta questo articolo

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>