VIDEO Politica

“Contro il lupo bisogna intervenire: i politici devono prendere delle decisioni”

Aosta - Camillo Brunet, allevatore di ovicaprini, arriva in piazza Deffeyes con il teschio di un ariete, morto in un attacco di lupo.

E' arrivato in piazza Deffeyes con il teschio di un ariete e una capra, le ultime "vittime" di uno dei tanti attacchi del lupo che in questi anni ha subito. Camillo Brunet di Introd fa l'allevatore per passione e possiede un centinaio di capi. Ai politici chiede, oltre allo sblocco dei pagamenti in agricoltura, di prendere una "decisione forte" sul lupo, spiegando come i soli sistemi di protezione non bastano. 

 

39 anni, giornalista professionista e mamma di tre pesti. Appassionatamente curiosa. Adoro cucinare ma anche mangiare. Quando non sono in redazione mi trovate in montagna oppure su un divano con il mio inseparabile ebook reader.

Un commento su ““Contro il lupo bisogna intervenire: i politici devono prendere delle decisioni””

  • Basterebbe eliminare la caccia e ci sarebbe una selezione naturale. Il lupo troverebbe cibo senza avvicinarsi alle case.

Commenta questo articolo

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>