Politica

Congresso Stella Alpina: Maurizio Martin eletto Presidente, Carlo Marzi Segretario

Pollein - Stella Alpina rinnova le sue cariche apicali: saranno il riconfermato Martin alla Presidenza e l'annunciato assessore comunale di Aosta alle Finanze Carlo Marzi alla Segreteria a guidare il movimento stellato a partire dal congresso di oggi.

Il Congresso di Stella Alpina

Era già cosa nota, senza sussulti o sorprese, ma Stella Alpina rinnova le sue cariche apicali. Saranno il riconfermato Maurizio Martin alla Presidenza e l’assessore comunale di Aosta alle Finanze Carlo Marzi alla Segreteria a guidare il movimento stellato a partire dal Congresso odierno dell’Edelweiss.

“È un momento difficile per la regione – ha spiegato Martin – e grandi cambiamenti sono in atto. È necessario un ‘salto culturale’ da parte della comunità valdostana, che dovrà fare a meno del superfluo per puntare sempre più all’essenziale. Dobbiamo smettere di credere alle ‘ricette miracolose’ di certe forze politiche, perché il bilancio regionale, negli ultimi anni, è sceso del 40%.
Dobbiamo passare da un’economia sostenuta dal bilancio regionale a una che invece lo sostenga”.

Poi entra nello specifico: “Oggi abbiamo delle proposte che integrano gli sforzi del governo regionale per sostenere l’economia, gli artigiani, il sociale. Misure per valorizzare i prodotti e la competitività, perché dobbiamo puntare su ciò che sappiamo fare e che sappiamo fare meglio, più adatto ai tempi e legato alla nostra regione di montagna, che dovrebbe puntare sulla ‘macroregione’ alpina, non quella con Liguria e Piemonte che vorrebbe imporci lo Stato. Una regione che deve puntare sulla ferrovia, tema prioritario, per ammodernare la linea che la collega con Torino, che dovrebbe collegarla in Alta velocità con Milano e con Caselle in ottica turistica”. Poi il colpo squisitamente politico: “Non sappiamo come si svilupperanno gli incontri con UVP, ma siamo disponibili a verificare fino in fondo il progetto con i nostri alleati. Stella Alpina non può rinunciare al rispetto essendo una forza leale, vicina all’Union Valdôtaine da anni, nei diversi appuntamenti elettorali”.

Anche Carlo Marzi, neo Segretario, parte dalla lealtà: “Siamo leali e seri con gli alleati, i nuovi progetti politici devono scaturire da decisioni condivise, rispettando la dignità di ogni forza in campo. Ho pensato molto a questo discorso, poi ho capito che sono a casa mia, in famiglia. Negli ultimi 15 anni questa casa ha accolto tante persone, e tutti hanno contribuito a fare di Stella Alpina l’unico movimento politico a non aver cambiato nome e ad essere rimasto sempre unito. Continuiamo così, nel solco dell’unità e delle diversità, di anime diverse che si confrontano e trovano una sintesi per fare delle scelte. E questo ha un nome: fare politica”.  

Classe 1981, giornalista pubblicista. Ho studiato all’Università di Bologna ma non abbastanza.
Scrivo quello che c’è da scrivere, in genere di politica. Amo David Foster Wallace e indosso sempre gli occhiali da sole.

Commenta questo articolo

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>