Politica

Chamois: funivie chiuse dal 3 ottobre all’11 novembre

L'azienda austriaca Doppelmayr-Garaventa svolgerà lavori di manutenzione, previsti ogni cinque anni, sull'impianto regionale. Attivati servizi alternativi di trasporto merci e persone sulla poderale tra il paese e La Magdeleine.

Chamois

Le funivie che da località Buisson di Antey-Saint-André portano al piccolo comune di Chamois resteranno chiuse dal 3 ottobre all'11 novembre. "Si tratta di una manutenzione generale – spiega il sindaco del paese Remo Ducly – che va fatta ogni cinque anni".

"Sarà controllato lo scorrimento dei portanti, oltre alla revisione dei carrelli e altre eventuali manutenzioni – continua Ducly – operazioni che saranno gestite dalla Doppelmayr-Garaventa, azienda austriaca, che segue tutti gli impianti regionali".

Ieri è stata approvata una delibera di Giunta che descrive il servizio di trasporto sostitutivo per mezzi e persone, durante il periodo di manutenzione. Si utilizzerà l'unica strada che collega Chamois con il resto del mondo, ovvero la poderale che porta fino a La Magdeleine.

"La Regione coprirà un costo massimo giornaliero di 1050 euro per il servizio – spiega Ducly – somma oltre alla quale ci siamo impegnati a contribuire noi". I viaggi saranno percorsi con un mezzo fuoristrada da almeno otto posti e saranno gestiti dalla società interamente comunale Chamois servizi s.r.l.

Il servizio sarà in funzione tutti i giorni della settimana, compresa la reperibilità notturna in caso di emergenze: "Abbiamo anche disposto due navette giornaliere per accompagnare e riprendere i nostri studenti fino alle scuole di Antey-Saint-André", conclude il sindaco.

Ho 35 anni, una laurea di primo grado in Lettere moderne e forse tra poco una di secondo grado in Scienze storiche, all’università di Torino. Ho scritto molto sul sistema delle finanze pubbliche della Valle d’Aosta. Mi piacciono le ostriche, l’Ottocento francese, gli Odezenne, Montale, il ramen e i video con i labrador. Adoro lo scotch, ma mi fa male. Scrivo per lo più di politica e amministrazione.

Commenta questo articolo

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>