Politica

Casinò, i sindacati chiedono che si arrivi “al più presto ad una soluzione condivisa”

Aosta - Le segreterie regionali si dicono "preoccupate per le indiscrezioni che circolano riguardo all'incontro del 20 febbraio".

La casa da gioco di Saint-Vincent

"Trovare al più presto una soluzione condivisa che permetta di evitare di arrivare ad un conflitto sociale e che garantisca la continuità di una delle aziende più importanti della Valle d'Aosta, per la quale negli ultimi anni sono stati fatti importanti investimenti".  A chiederlo sono le segreterie regionali Slc-Cgil, Cisl, Savt Snalc e Uilcom alla luce dell'incontro con l'azienda previsto per il 20 di febbraio.

"Preoccupati per le indiscrezioni che circolano riguardo all'incontro, secondo le quali l'azienda sarebbe intenzionata ad aprire la procedura di mobilità – si legge in una nota –  in quanto al momento non sono ancora state messe in atto da parte della proprietà le azioni necessarie per garantire all'azienda stessa la necessaria solidità finanziaria".  

Slc-Cgil, Cisl, Savt Snalc e Uilcom ricordano inoltre come sul dossier Casinò "si è aperta una discussione politica che al momento non ha portato a nulla".

  

39 anni, giornalista professionista e mamma di tre pesti. Appassionatamente curiosa. Adoro cucinare ma anche mangiare. Quando non sono in redazione mi trovate in montagna oppure su un divano con il mio inseparabile ebook reader.

Commenta questo articolo

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>