Politica

Casa autonomista, Carlo Marzi: “Stella Alpina guarda con interesse al progetto”

Aosta - Il segretario di Stella Alpina auspica, quindi, "che tutti i percorsi politici intrapresi in questi ultimi mesi portino tutte le forze politiche valdostane a colorare di concretezza, pragmatismo, idee e buon senso l’ideale stesso di autonomia".

Il neo Segretario di Stella Alpina Carlo Marzi

"Stella Alpina guarda con interesse al progetto unionista-autonomista lanciato da Uvp". A ribadirlo all'indomani del primo incontro fra i progressisti e Alpe è il segretario Carlo Marzi. 

"E' di buon auspicio sia per l'attuale maggioranza regionale che per il futuro della Valle che il percorso autonomista, progressista e popolare consolidatosi il 14 giugno scorso non solo amministri la Regione in un momento così delicato ma a livello politico proponga un messaggio politico che guardi al futuro rilanciando un'autonomia giovane e rappresentativa di tutte le anime che la compongono da quella unionista a quella più popolare" sottolinea Marzi.

"Il nostro percorso politico autonomista quasi ventennale che ha portato Stella Alpina a partecipare  ai primi governi di sole forze autonomiste deve oggi, come ottimamente espresso anche da Alpe, guardare al futuro della Valle e della sua Autonomia. Come abbiamo avuto modo di dichiarare, responsabilità e autonomia sono profondamente legate tra loro da un nesso molto semplice: una comunità sceglie autonomamente di assumersi la responsabilità di dimostrare che sa governarsi così bene da meritarsi la propria autonomia sia politica che finanziaria".

Il segretario di Stella Alpina auspica, quindi, "che tutti i percorsi politici intrapresi in questi ultimi mesi portino tutte le forze politiche valdostane a colorare di concretezza, pragmatismo, idee e buon senso l’ideale stesso di autonomia".

39 anni, giornalista professionista e mamma di tre pesti. Appassionatamente curiosa. Adoro cucinare ma anche mangiare. Quando non sono in redazione mi trovate in montagna oppure su un divano con il mio inseparabile ebook reader.

Commenta questo articolo

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>