Politica

“Bando periferie”, Aosta parte da Arpuilles

Aosta - Il primo atto finanziato dal bando dell'allora Governo Renzi sarà il rifacimento del Centro storico della frazione collinare. Il Comune ha infatti approvato l'aggiornamento del progetto del 2012, per lavori da 2 milioni 232mila euro.

Arpuilles

Cominciano a vedersi le prime tracce dell’impatto sul Bando di riqualificazione delle periferie – provvedimento approvato dall’allora Governo Renziche destinava ad Aosta, cifre già peraltro nel bilancio previsionale 2018/20, 12,5 milioni di euro.

Per il primo atto finanziato dal bando Aosta sceglie la collina e riparte da Arpuilles, frazione sulla quale pendeva un lavoro di rifacimento del centro fermo dal 2012 ma già in fase progettuale avanzata: “È il primo tassello – spiega il Sindaco Fulvio Centoz – anche perché è progetto più avanzato, e abbiamo deciso di partire da qui perché è già in fase esecutiva. Può anche essere uno dei primi da appaltare, anche se questo non dipende da noi ma bisogna capire le tempistiche della Stazione Unica Appaltante”.

Nel dettaglio, per 19mila 032 euro, il Comune farà aggiornare il progetto dell’ottobre 2012 agli autori stessi dell’epoca, l’ingegnere Manuel Lavoyer di Aosta e al geometra Aldo Neyroz.

I lavori, che prevedono un investimento di 2 milioni 232mila euro, interamente coperti dai fondi del Bando, sono sostanziosi: rifacimento delle reti tecnologiche, una nuova pavimentazione in pietra, la sostituzione e la valorizzazione di cinque fontanili esistenti, la posa di una “tubazione passacavo”, il potenziamento dell’illuminazione pubblica, un rete ex novo per la raccolta delle fognature bianche e la sostituzione di alcuni tratti di fogna nera, il rifacimento completo della rete idrica e la messa a punto di una serie di allacciamenti per future reti tecnologiche e “sottoservizi”.

In attesa della gara d’appalto per la realizzazione, Centoz parla dei prossimi lavori in ballo attraverso i fondi del Bando: “Abbiamo riaggiornato tutto il cronoprogramma, e quest’anno sarà dedicato a tutta la fase progettuale. Tra fine anno ed il prossimo anno si faranno gli appalti per poi cominciare i lavori tra il 2019, 2020 e 2021, anno in cui contiamo di chiudere i cantieri”.

Il prossimo obiettivo? Sempre in collina, a pochi chilometri da Arpuilles: “Dopo questo intervento – conclude il Sindaco di Aosta – c’è in programma la realizzazione del parcheggio pubblico di Excenex, con l’approvazione del progetto prevista entro il 31 luglio con il bando di gara che partirà da agosto per concludersi a fine gennaio, con l’inizio dei lavori previsto tra febbraio e marzo. In seguito ci sarà il nuovo tratto di strada a Quartiere Dora, tra via lavoratori vittime del Col du Mont e via Page. L’ultimo progetto sarà il rifacimento della rotonda di piazza Manzetti nell’autunno 2019. Per questo intervento servirà ancora un po’ di tempo perché abbiamo in mano solo il progetto definitivo, e c’è la necessità quindi di aggiornarlo, fare quello esecutivo e andare a gara”.

Classe 1981, giornalista pubblicista. Ho studiato all’Università di Bologna ma non abbastanza.
Scrivo quello che c’è da scrivere, in genere di politica. Amo David Foster Wallace e indosso sempre gli occhiali da sole.

Commenta questo articolo

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>