Politica

Bando igiene urbana del Comune di Aosta, il Codacons: “Aumentate le spese per consulenze”

Aosta -Il bando prevede l'affidamento a un professionista dell’attività di controllo e monitoraggio del contratto di igiene urbana con una spesa media annua aggiuntiva  di 90 mila euro.

Dopo il bando sul servizio anziani a finire al centro delle polemiche è la gara sullo spazzamento e raccolta dei rifiuti. Il Codacons Valle d'Aosta punta il dito contro la scelta dell'Amministrazione comunale di aumentare le spese per "le consulenze esterne che graveranno per intero sui cittadini e non sul comune". E' previsto, infatti, l'affidamento a un professionista dell’attività di controllo e monitoraggio del contratto di igiene urbana con una spesa media annua aggiuntiva  di 90 mila euro.

L'Associazione dei consumatori sottolinea, quindi, come sia possibile da subito risparmiare 150 mila euro sulle consulenze e, a regime, oltre 600 mila sulle spese di spazzamento e pulizia strade. "Ogni famiglia di Aosta per lo spazzamento e pulizie varie paga circa 70 euro in più rispetto alle famiglie che abitano negli altri comuni valdostani" si legge in una nota

Il Codacons VdA ha presentato osservazioni e suggerimenti per intervenire sul dossier e per diminuire  i costi  per i cittadini ed ha chiesto alla Giunta comunale di procrastinare  l’avvio della consulenza esterna.

39 anni, giornalista professionista e mamma di tre pesti. Appassionatamente curiosa. Adoro cucinare ma anche mangiare. Quando non sono in redazione mi trovate in montagna oppure su un divano con il mio inseparabile ebook reader.

Commenta questo articolo

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>