Politica

Autostrada, la Regione chiede lo stop all’aumento “choc” della Aosta-Courmayeur

Aosta - L'ipotesi è stata formulata dal Presidente della Regione Viérin: "Siamo in contatto con il Ministero che darà la possibilità di riportare fino al 30 giugno il non aumento", una soluzione che "porterà al 67% lo sconto ai residenti in possesso del Telepass".

L'aumento "choc" dell'autostrada Monte Bianco potrebbe annullarsi per i pendolari residenti in Valle d'Aosta dotati di telepass. È quanto chiesto al Ministero nei giorni scorsi dalla Regione. 

"È stato studiato tecnicamente e condiviso anche con la parte dei soci privati – ha spiegato oggi il Presidente della Regione, Laurent Viérin –. Siamo ora in contatto con il Ministero che darà la possibilità di riportare fino al 30 giugno di quest’anno a un non aumento della tratta". 

“Il 52% di aumento, secondo la nostra interpretazione – ha aggiunto ancora Viérin – è un ‘massimo’, a cui quindi si può anche non arrivare. Siamo riusciti ad ottenere per i residenti e per i pendolari di annullare l’aumento che c’è stato al 1° gennaio, di riportare cioè le lancette dell’orologio alle tariffe del 2017”. La soluzione, ha spiegato Viérin, “porterà al 67% lo sconto ai residenti, ovviamente in possesso del Telepass”. Al Ministero è stato poi chiesto un incontro per affrontare la questione del piano tariffario delle autostrade. 

Questa mattina sempre sul tema autostrada il Presidente – assieme all’Assessore Aurelio Marguerettaz ai dirigenti regionali – ha incontrato i 5 sindaci della Valdigne dai quali ha raccolto la disponibilità ad aprire un casello a Morgex

Classe 1981, giornalista pubblicista. Ho studiato all’Università di Bologna ma non abbastanza.
Scrivo quello che c’è da scrivere, in genere di politica. Amo David Foster Wallace e indosso sempre gli occhiali da sole.

Commenta questo articolo

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>