Politica

144 milioni di euro allo Stato, soluzione vicina

Aosta - A confermarlo è stata ieri la visita in Valle d'Aosta del vice Ministro Enrico Morando. "Il Governo ha intenzione di investire in bilancio la quantità necessaria di risorse per trovare un accordo con la Valle d'Aosta".

Morando con Viérin e Perron

Potrebbe essere vicina la soluzione per il nodo dei 144 milioni di euro che lo Stato ha chiesto alla Valle d'Aosta per il 2017 e per il 2018. A confermarlo è stata ieri la visita in Valle d'Aosta del vice Ministro Enrico Morando, invitato dal ticket Donzel-Tonino candidato alle prossime primarie del Pd del 19 novembre. 

"Il Governo ha intenzione di investire in bilancio la quantità necessaria di risorse per trovare un accordo con la Regione autonoma Valle d'Aosta per riequilibrare il rapporto finanziario con lo stato centrale, pensiamo che il contributo nelle dimensioni in cui era stato definito precedentemente non è più sostenibile e in una certa misura non più necessario, mentre nelle fasi precedenti lo era" ha detto  il vice Ministro Enrico Morando incontrando  il presidente della Regione Valle d'Aosta, Laurent Viérin e l'assessore regionale al bilancio e finanze, Ego Perron. 

"La fase della partecipazione così impegnativa al consolidamento di finanza pubblica per le Regioni a statuto speciale e in particolare per la Valle d'Aosta in una certa misura è superata – ha aggiunto Morando – e quindi bisogna fare un'accordo per entrare in una fase nuova nella quale il concorso è alle politiche di rilancio, della crescita, di riduzione di contrasto della povertà assoluta". 

Soddisfatto il Presidente Viérin. "Il viceministro Morando conferma la disponibilità alla risoluzione del contenzioso riguardante i rapporti finanziari: abbiamo formalizzato con una lettera, che gli abbiamo anticipato oggi, la nostra prerogativa, ora si tratta di indicare delle cifre che possano essere congrue e che soprattutto ci consentano di fare un bilancio di crescita". 

39 anni, giornalista professionista e mamma di tre pesti. Appassionatamente curiosa. Adoro cucinare ma anche mangiare. Quando non sono in redazione mi trovate in montagna oppure su un divano con il mio inseparabile ebook reader.

Commenta questo articolo

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>