Economia e lavoro

Trenitalia, l’istituzione della Direzione regionale per “migliorare la qualità del servizio”

Aosta -Parole di Orazio Iacono, direttore della Divisione passeggeri di Trenitalia che oggi ha presentato Luca Zuccalà, a capo della neo costituita direzione regionale della Valle d’Aosta.

Luca Zuccalà e Aurelio Marguerettaz

“In Friuli l’arrivo di una figura dedicata ha migliorato la qualità del servizio”. Parole di Orazio Iacono, direttore della Divisione passeggeri di Trenitalia che oggi ha presentato Luca Zuccalà, a capo della neo costituita direzione regionale della Valle d’Aosta.  “Il gruppo Ferrovie dello Stato da due anni ha deciso di puntare sul trasporto locale attraverso l’integrazione fra ferro e gomma” ha spiegato Iacono. 

Trenitalia ha rinnovato negli ultimi mesi i contratti con le regioni italiane ad eccezione di Molise e Valle d’Aosta. Con la prima si è arrivati a sanare il debito di 82 milioni vantato da Trenitalia mentre il contenzioso con la Valle d’Aosta per oltre 40 milioni di euro è tuttora in corso.  “Spetterà ad un soggetto super partes definire la controversia” ha ricordato l’Assessore regionale Aurelio Marguerettaz “ma questo non compromette in nessun modo il rapporto in essere”. 

Con Trenitalia la Regione andrà a definire, entro la fine dell’estate, un contratto ponte della durata di 2/3 anni, tempo necessario per arrivare alla gara per l’affidamento del servizio su cui la stessa Trenitalia ha già manifestato interesse. 

“Il trasferimento di competenze dallo Stato alla Regione non è andato a buon fine” ha aggiunto Iacono “e senza contratto non si riescono a fare gli investimenti è quindi necessario arrivare velocemente a questo contratto ponte”. Quest’ultimo terrà conto delle novità introdotte dalla legge di iniziativa popolare “senza che però l’azienda ci rimetta”. 

Proveniente dalla direzione dell’Abruzzo Luca Zuccalà arriva in Valle d’Aosta con l’obiettivo di “aver un miglior servizio anche in termini di comunicazione, punto da migliorare per raccontare quello che succede nella circolazione ferroviaria”.  Secondo i dati forniti il servizio ferroviario valdostano – 65 corse al giorno – conta oggi 9mila passeggeri al giorno per un totale di 3 milioni l’anno. “Sono numeri importanti – ha chiosato ancora Iacono – ma il nostro obiettivo è di crescere”. 

39 anni, giornalista professionista e mamma di tre pesti. Appassionatamente curiosa. Adoro cucinare ma anche mangiare. Quando non sono in redazione mi trovate in montagna oppure su un divano con il mio inseparabile ebook reader.

Commenta questo articolo

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>