Economia e lavoro

Comandi vocali per azionare le luci o le frecce dell’auto, il progetto Tora vince lo Start Cup Vda

Aosta -L'innovazione ha vinto il Premio Valle d'Aosta per il miglior business plan che insedierà l'impresa nella Pépinière d'Entreprises di Aosta o di Pont-Saint-Martin, messo a disposizione dalla Regione autonoma Valle d'Aosta.

Antonio Di Blasi Responsabile Area Innovazione e Pépinières di Vallée d’Aoste Structure, Raimondo Donzel Assessore alle attività produttive, energia e politicehe del lavoro della Regione Autonoma Valle d’Aosta, Gabriele D’Ambruoso del team TORA, Roger Tonetti Presidente di Vallée d’Aoste Structure

Azionare i servizi di guida (luci, frecce, clacson, tergicristalli) tramite comandi vocali impartiti attraverso lo smartphone senza togliere le mani dal volante. E' quanto permette di fare l'App creata dal progetto Tora. L'innovazione ha vinto il Premio Valle d'Aosta per il miglior business plan che insedierà l'impresa nella Pépinière d'Entreprises di Aosta o di Pont-Saint-Martin, messo a disposizione dalla Regione autonoma Valle d'Aosta.

Il progetto nasce dalla necessità di un disabile, nonché fondatore di Tora, di poter guidare qualsiasi automobile, senza dover apportare adattamenti permanenti al veicolo stesso, e si pone come mission quella di abbattere la disabilità e le barriere fisiche del mondo circostante, col supporto della tecnologia, per permettere una maggiore indipendenza e autonomia nella mobilità e nella quotidianità.

"Il team di Tora intende ridurre la disabilità al ruolo di semplice aggettivo qualificativo introducendo il concetto, più ampio e innovativo, di “plus-abilità”" spiega una nota. 

Oltre all'implementazione di nuovi comandi nel mondo Automotive, il progetto ha l'obiettivo in futuro ma vuole implementare anche funzionalità più evolute ed estendersi alla domotica e al Wearable. 

 

39 anni, giornalista professionista e mamma di tre pesti. Appassionatamente curiosa. Adoro cucinare ma anche mangiare. Quando non sono in redazione mi trovate in montagna oppure su un divano con il mio inseparabile ebook reader.

Commenta questo articolo

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>