Economia e lavoro

Bcc, i sindacati: “Le vere vittime sono i dipendenti”

Aosta -"E’ ferma convinzione delle scriventi organizzazioni che sia necessario effettuare le opportune distinzioni fra la “governance” della Banca e la quotidiana opera dei 120 dipendenti".

L'assemblea ordinaria dei soci BCC - foto d'archivio

"Il continuo scontro fra forze politiche e correnti al loro interno non fa che impoverire la nostra Regione, distogliendo attenzione e risorse dalla soluzione dei problemi della Valle d’Aosta, subordinando l’interesse della comunità  ad un mero affare di bottega e di convenienza personale". Sulle motivazioni della sentenza Bcc intervengono con una nota congiunta i sindacati esprimendo "preoccupazione".

"Senza voler esprimere un giudizio sulle vicende giudiziarie degli interessati, preme sottolineare come in questa  situazione le “vittime” siano i Dipendenti della Bcc Valdostana, che vedono il nome della loro azienda sottoposto all’attenzione pubblica con connotazioni negative" sottolineato le organizzazioni sindacali.

"E’ ferma convinzione delle scriventi organizzazioni  – prosegue la nota – che sia necessario effettuare le opportune distinzioni fra la “governance” della Banca e la quotidiana opera dei 120 dipendenti che, con professionalità,  serietà e dedizione,  sono sempre stati al servizio delle imprese e delle famiglie valdostane, operando con trasparenza ed onestà, lontano dai riflettori e da logiche di potere, in particolar modo in questi anni di forte crisi economica".

39 anni, giornalista professionista e mamma di tre pesti. Appassionatamente curiosa. Adoro cucinare ma anche mangiare. Quando non sono in redazione mi trovate in montagna oppure su un divano con il mio inseparabile ebook reader.

Commenta questo articolo

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>