Economia e lavoro

Autostrada del Monte Bianco, anche i sindaci della Grand Paradis si scagliano contro i rincari

Sarre - "La beffa maggiore è per gli utenti del casello Aosta-Ovest che si recano alla scoperta del territorio del Gran Paradiso e del suo Parco nazionale".

A5 Monte Bianco

Alle proteste dei sindaci della Valdigne si uniscono quelle dei primi cittadini della Gran Paradiso. Anche qui, infatti, fioccano le polemiche da parte di turisti e residenti per il caro autostrade. 

"Da qualche tempo, i Comuni facenti capo all'Unité des Communes Grand Paradis stanno valutando un’azione per l’annosa questione che danneggia le proprie località, ovvero il pagamento dell'intera tratta autostradale sino a Courmayeur anche per coloro che, oltrepassato il casello Aosta-Est, lasciano l'autostrada all'altezza di Aymavilles all'uscita Aosta-Ovest" scrivono in una nota i sindaci Mauro Lucianaz, Romana Lyabel, Loredana Petey, Franco Allera, Vittorio Anglesio, Corrado Oreiller, Laura Cossard, Davide Sapinet, Paolo Lavy, Massimo Pepellin, Riccardo Moret, Giuseppe Dupont e Bruno Jocallaz.

Nei giorni scorsi, la questione è stata discussa in seno alla Giunta dell’Unité, dove i Sindaci, in modo unanime, hanno decretato "l'assurdità della situazione, particolarmente beffarda per gli utenti in uscita su Aosta-Ovest, poiché, se non dotati di Telepass, anche percorrendo i soli 10 km che separano Aosta-Est da Aosta-Ovest, questi pagano l’intera tratta sino a Courmayeur. Questo sfavorisce i residenti che lavorano fuori valle (e non possono aderire agli sconti per le tratte fisse) e tutti coloro che utilizzano l’autostrada per andare in Piemonte o in bassa valle, anche per il rifornimento di merci. Ma il danno maggiore è verso i turisti e in particolare verso gli stranieri che scelgono la Valle d'Aosta per visitare il territorio del Gran Paradiso e il suo Parco Nazionale, che, ovviamente, non sono dotati di Telepass". 

L'assurdità deriva inoltre, secondo i primi cittadini, dal fatto che ad Aosta-Ovest esiste un casello (diversa la situazione a Morgex!) ma non vi è uno stallo preposto affinché coloro che non sono dotati di Telepass possano pagare il giusto pedaggio.

"Molti turisti  – concludono i sindaci – dicono candidamente che è molto più conveniente scegliere altre località delle Alpi, piuttosto che venire in Valle d’Aosta e dover pagare il salasso della A5, con la beffa aggiuntiva dell'uscita su Aosta-Ovest per la quale si paga il pedaggio per la tratta non percorsa fino a Courmayeur". 

I primi cittadini della Gran Paradis chiedono, quindi, di aprire "al più presto un tavolo di discussione con Rav e Regione poiché la situazione, soprattutto con i nuovi aumenti, per i Comuni dell’area Grand Paradis non è più sostenibile".

 

39 anni, giornalista professionista e mamma di tre pesti. Appassionatamente curiosa. Adoro cucinare ma anche mangiare. Quando non sono in redazione mi trovate in montagna oppure su un divano con il mio inseparabile ebook reader.

Commenta questo articolo

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>