Economia e lavoro

Pronto un disegno di legge per i danni causati dal gelo

Aosta - La Regione corre ai ripari e propone un provvedimento di aiuti per la compensazione dei danni causati da avversità atmosferiche che distruggano più del 30% della produzione media annua di un agricoltore.

Palazzo regionale

La Regione corre ai ripari, dopo le ingenti perdite sulle produzioni viticole e frutticole causate dalle recenti gelate, e ha redatto un provvedimento di modifica della legge regionale 17 del 2016 che disciplina gli aiuti regionali per l'agricoltura e lo sviluppo rurale, su suggerimento dell'assessore Laurent Viérin.

Al momento si tratta ancora di linee guida, e nei prossimi giorni – dopo il passaggio in III Commissione, e prima di approdare in Consiglio Valle – il governo renderà chiari anche gli impegni di spesa ma, nella sostanza, scrive in una nota l'Assessorato regionale all'agricoltura: “il disegno di legge presentato intende introdurre in favore delle Pmi operanti nel settore della produzione agricola primaria aiuti per la compensazione dei danni causati da avversità atmosferiche assimilabili a calamità naturali, quali gelo, tempeste e gradine, ghiaccio, forti piogge o grave siccità che distruggano più del 30% della produzione media annua di un agricoltore, calcolata sulla base dei tre anni precedenti o di una media triennale basata sul quinquennio precedente, escludendo il valore più basso e quello più elevato”.

Il disegno di legge prevede la possibilità di concedere aiuti a fondo perduto fino ad un massimo del 60% per il ripristino del potenziale produttivo danneggiato (ovvero il 'reimpianto'), l’inserimento di aiuti per compensare i produttori agricoli fino ad un massimo del 45% dei costi assimilabili, con opportunità di elevare l’intensità di aiuto fino al 90% in presenza di polizza assicurativa a copertura di almeno il 50% della produzione media annua o del reddito ricavato dalla produzione per i rischi climatici statisticamente più frequenti su territorio regionale per cui è prevista copertura assicurativa.

L'Assessorato ricorda anche che per il finanziamento di investimenti in misure di prevenzione dei danni derivanti da calamità naturali, avversità atmosferiche assimilabili, epizoozie e organismi nocivi ai vegetali resta valida la possibilità di ottenere mutui a tasso agevolato.

Classe 1981, giornalista pubblicista. Ho studiato all’Università di Bologna ma non abbastanza.
Scrivo quello che c’è da scrivere, in genere di politica. Amo David Foster Wallace e indosso sempre gli occhiali da sole.

Commenta questo articolo

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>