Cultura e spettacolo

T*Danse, il Festival della Nuova Danza torna in Cittadella

Aosta - Dal 14 al 21 ottobre il festival quindi torna con una terza edizione sempre all'insegna della "commistione" tra spettacoli, che partono dalla danza per arrivare ad abbracciare teatro, video, performance, circo e musica.

T Danse danzaT*DANSE, i francesi D.Street

“Amare la danza era un primo passo, sicuro, nella direzione dell’innamorarsi”, diceva la grande scrittrice neoclassica britannica Jane Austen. E ad averlo ben impresso nella mente e la Compagnia TiDA Théâtre Danse, che per il terzo anno consecutivo porta in Cittadella dei Giovani T*DANSE – Danse et Technologie, il Festival della Nuova Danza di Aosta.

Dal 14 al 21 ottobre il festival quindi riparte con i suoi – sempre diversificati – spettacoli, ma anche laboratori, conferenze ed incontri. Perché, come spiega il direttore artistico Marco Chenevier: “Lo spettacolo non è qualcosa ‘da consumare’, ma il veicolo per creare dialogo e confronto. Anche per questo, ogni giorno, è prevista una ‘masterclass’ per conoscere il lavoro dei nostri ospiti, seguita dallo spettacolo per vederli all’opera e da un momento successivo in Caffetteria per parlare con gli artisti del loro lavoro”.

Al centro del progetto, – qui il programma completo – come spiegano gli organizzatori, rimane “la volontà di costruire una vera comunità composta da artisti e pubblico, basata sulla condivisione di strumenti, idee, visioni del mondo”. Proprio legato a questo concetto T*DANSE propone #Comunicadanza, che coinvolge le scuole superiori all’interno dei progetti di alternanza scuola/lavoro – quest’anno con il Liceo Artistico di Aosta -, ma anche le #matinée rivolte alle primarie o ancora, tra le altre, la #maratonadellescuole dedicata alle scuole di danza.

Un progetto che, da tre anni, ha convinto la Cittadella dei Giovani: “T*Danse è una grande opportunità per riuscire a creare dei legami tra i giovani ed il mondo contemporaneo – spiega il direttore artistico di Cittadella, Enrico Montrosset -, che ad Aosta arriva a volte un po’ in ritardo. C’è un grande sforzo dietro questo festival che ha sempre un programma di pregio e riesce a creare relazioni con tanti e diversi soggetti. Noi siamo contenti di poterlo ospitare, anche perché il festival e questa gestione di Cittadella sono nati nello stesso momento, tre anni fa”.

Tutti gli artisti ospiti della terza edizione sono “di frontiera”, nel senso che attraversano – spesso liberamente – il guado che separa danza, teatro, video, performance, circo e musica, come nel caso del duo “electro” torinese Ozmotic, il collettivo fiorentino Sotterraneo o ancora la coreografa e perfomer Gabriella Maiorino, il perforare e danzatore Marco Torrice o gli austriaci Hungary Sharks, o i tedeschi Go plastic company, in prima nazionale con lo spettacolo “Clean me”.

In apertura, domenica 14 ottobre alle 16, torneranno invece i francesi D.Street che – con la loro “danza urbana”, della quale hanno dato un saggio anche in conferenza stampa – daranno il “via” a T*DANSE, nel cortile della Cittadella, con la “battle” Contest 1VS1 all style. Il costo dei biglietti è di 15 euro per quelli interi, 10 euro i ridotti.

Presentazione T Danse
La presentazione di T*DANSE 2018

Classe 1981, giornalista pubblicista. Ho studiato all’Università di Bologna ma non abbastanza.
Scrivo quello che c’è da scrivere, in genere di politica. Amo David Foster Wallace e indosso sempre gli occhiali da sole.

Commenta questo articolo

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>