Cultura e spettacolo, Eventi
Ultima modifica: 20 settembre 2018 alle ore 15:16

Parte da Palais Lostan la sesta edizione di Plaisirs de culture

Aosta -Appuntamento venerdì 14 settembre alle ore 21 con scenografie di suoni e luci appositamente studiate dalla Silent Media Lab di Andrea Carlotto e valorizzate dalle musiche di Submodu di Romeo Sandri.

Palais Lostan

Si aprirà a Palais Lostan la  sesta edizione di Plaisirs de culture en Vallée d’Aoste. L’evento inaugurale, in programma venerdì 14 settembre alle ore 21, vedrà piazza Severino Caveri animarsi con scenografie di suoni e luci appositamente studiate dalla Silent Media Lab di Andrea Carlotto e valorizzate dalle musiche di Submodu di Romeo Sandri. La facciata del palazzo diventa protagonista della serata in maniera interattiva attraverso proiezioni di immagini che rielaborano la veste grafica degli eventi in calendario. L’animazione Pla(y)sirs animé consente, inoltre, agli spettatori di “giocare” con il prospetto dell’edificio.

La scelta di Palais Lostan come simbolo di questa edizione e location per l’evento inaugurale non è un caso: il restauro dell’edificio, avviato nel 2012 e appena concluso, ha costituito un importante tassello per la riqualificazione dell’omonima via nonché della piazza Severino Caveri, nell’ottica di un recupero dei rapporti esistenti tra i vari edifici che insistono sull’area urbana. Il complesso architettonico, che accoglierà gli uffici del Dipartimento Soprintendenza per i beni e le attività culturali, è visitabile mercoledì 19 e venerdì 21 settembre 2018 (alle 16, alle 17 e alle 18). Le visite, su prenotazione (0165 275932 orario 9-13), sono condotte dal personale della Soprintendenza per i beni e le attività culturali: l’architetto Nathalie Dufour, dell’Ufficio patrimonio architettonico, l’archeologo Gabriele Sartorio, dell’Ufficio patrimonio archeologico e il dirigente della Struttura Analisi scientifiche e progetti cofinanziati, dott. Lorenzo Appolonia.

Sabato 15 settembre, alle 16, è in programma l’inaugurazione del nuovo percorso museale Il Castello dei Sogni. La straordinaria avventura di Vittorio Avondo a Issogne, un nuovo allestimento emozionale e multimediale dedicato a Vittorio Avondo, illustre proprietario del maniero.

Per l’occasione, nel prato antistante il castello si esibiranno tre ensembles musicali di giovani interpreti della Scuola di Formazione e Orientamento Musicale della Valle d’Aosta (SFOM), mentre nella splendida cornice del cortile interno, l’Institut de Danse du Val d’Aoste proporrà una performance di danza su musiche eseguite dal vivo dal duo Contemporary Duo di Giovinazzo e Brunet. Il vin d’honneur è a cura  della Proloco di Issogne.

Dal 16 al 23 settembre, tutti i giorni alle 15.30 e alle 17, l’attrice Paola Corti animerà il nuovo allestimento dedicato a Vittorio Avondo. Nel castello che vide protagonisti Avondo e una compagnia rigorosamente maschile di colleghi e amici, un’estrosa figura femminile avrà il compito di accogliere i visitatori nel nuovo percorso di visita e accompagnarli in un mondo fatto di ricordi e di sogni. Le visite sono su prenotazione al numero 0125 929373 con orario 9-19.

Sabato 15 e domenica 16 settembre, dalle 10 alle 18,  l’Assessorato prevede l’apertura straordinaria del castello di Quart con visite accompagnate ogni 30 minuti ai corpi di fabbrica restaurati nel corso del primo lotto di lavori, con uno sguardo approfondito all’antico torrione e alle sue pitture murali (databili al XIII secolo) raffiguranti le imprese di Alessandro. L’apertura rientra nell’ambito delle collaborazioni con Palazzo Madama-Museo Civico di Torino per la mostra Carlo Magno va alla guerra, dedicata alle pitture medievali del castello di Cruet in Savoia. L’esposizione torinese ha chiuso i battenti il 3 settembre, ma continua idealmente il suo cammino in Valle d’Aosta: è come se Carlo Magno incontrasse simbolicamente il condottiero macedone Alessandro a Quart. Si tratta di due originali cicli profani, entrambi ispirati a preziosi libri miniati che, nel caso valdostano, è possibile ammirare “in situ”.

Tante le iniziative previste nel primo fine settimana di Plaisirs: dalle visite guidate, a cura dell’Ufficio Beni culturali ecclesiastici della Diocesi di Aosta, alla Cattedrale e alla Collegiata di Sant’Orso, a quelle della Fondation Grand Paradis alla chiesa di Saint-Léger ad Aymavilles, al Centro espositivo Alpinart di Cogne, ai castelli di Introd e Châtel-Argent.

Le attività didattiche per bambini e famiglie sono organizzate dal Parco Naturale Mont-Avic, dall’Associazione Forte di Bard, dall’associazione Percorsi alpini, dal Musée Petit-Monde e dall’Artisanà. Visite guidate ai siti sono previste dalla Cooperativa Mines de Cogne, dall’Ecomuseo Walser, dalla Pro-loco di Valgrisenche e dal Comune di Pont-Saint-Martin a ‘L Castel. Nella mattinata di sabato 15 settembre si svolgerà la Giornata Bettarini 2018 promossa dalla Fondazione Sapegno.

Il programma completo di Plaisirs de culture en Vallée d’Aoste, previsto dal 15 al 23 settembre 2018, è disponibile qui.

39 anni, giornalista professionista e mamma di tre pesti. Appassionatamente curiosa. Adoro cucinare ma anche mangiare. Quando non sono in redazione mi trovate in montagna oppure su un divano con il mio inseparabile ebook reader.

Commenta questo articolo

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>