Cultura e spettacolo, Pubbliredazionali
Ultima modifica: 20 giugno 2018 alle ore 3:12

Il fascino del foulard protagonista in una mostra a Courmayeur

Courmayeur - L’esposizione, aperta fino al 3 settembre, raccoglie settanta foulard, con le grandi firme della moda, da Chanel a Hermès, Prada, Givenchy, Gucci, Céline, Krizia, Burberrys, Escada, Gabrielli, AAllard e Bogner.

La mostra di foulard a Courmayeur

I colori, i tessuti e il fascino sono i veri protagonisti della mostra interamente dedicata ai “Foulard delle montagne” che resterà aperta fino al 3 settembre prossimo al Museo Transfrontaliero di Courmayeur. Ben più di un semplice accessorio, il foulard è un’icona senza tempo, che porta la firma di stilisti importanti e cattura e definisce come pochi altri dettagli lo stile personale.

L’esposizione, curata dal Museo della Montagna di Torino e organizzata da Courmayeur con il supporto di Maserati Italia, raccoglie settanta foulard, dagli anni Venti e Trenta del Novecento ad oggi, e comprende i nomi delle grandi firme della moda, da Chanel a Hermès, Prada, Givenchy, Gucci, Céline, Krizia, Burberrys, Escada, Gabrielli, AAllard e Bogner, ma anche esempi più semplici, lontani dall’accessorio di lusso.

Tra i foulard in mostra, anche una serie di sei pregiati carré Hermès, provenienti dalla collezione personale di Wanda Jacquemod, piccoli capolavori dedicati dalla casa di moda a Courmayeur e alla Valle d’Aosta. Un’edizione speciale ed esclusiva con motivi invernali, realizzata e serigrafata a mano in soli 100 pezzi per la Boutique Hermès di Courmayeur.

Un’altra sezione della mostra, a cura di Federica Migliazza, fashion stylist e grazie alla collaborazione di Bonaveri, storica azienda del saper fare italiano, di A.N.G.E.L.O, Vintage Archive e Beautick, è dedicata a 5 icone della moda che meglio di altre hanno incarnato, attraverso le epoche, l’immaginario legato a questo dettaglio di stile: Frida Khalo negli anni ’30, Audrey Hepburn negli anni ’50 e ’60, Jimi Hendrix negli anni ’70, Madonna negli anni ’80 fino ad arrivare a Sarah Jessica Parker negli anni 2000.

Ovviamente la mostra non poteva rinunciare a rendere un omaggio al Tetto d’Europa: il Foulard Monte Bianco che sarà acquistabile durante l’esposizione, nelle varianti color arancio e color viola realizzate in esclusiva con una tiratura limitata di soli 50 pezzi ciascuna. Ideato dal Museo Nazionale della Montagna di Torino in collaborazione con Cattaneo Cravatte, il Foulard del Monte Bianco è stato creato e disegnato da Maurizio Rivetti, artista e serigrafo, ma anche alpinista e frequentatore delle vette, ed è destinato a diventare un raro oggetto da collezione.

Per tutti gli appassionati del foulard, la blogger Paola Turani ha realizzato dei video tutorial su come indossarli. Ecco un suggerimento per una treccia fatta con il foulard Monte Bianco.

 

Orari:
Da martedì a domenica: 10.00 – 13.00 e 16.00-20.00.
Ingresso a pagamento, gratuito per bambini sotto gli 8 anni.

Per informazioni:

CSC Centro Servizi Courmayeur
Piazzale Monte Bianco, 10 – Courmayeur (AO)
info@courmayeurmontblanc.it
Telefono: 0165 841612
Vai al sito internet

Commenta questo articolo

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>