VIDEO Cultura e spettacolo, Eventi

“Chi ama brucia”, in Cittadella lo spettacolo teatrale che racconta la realtà dei Cie

Aosta - Giovedì 12 aprile alle 21, per l'ultimo appuntamento del Laboratorio interculturale, la pièce del gruppo teatrale nomade ORTIKA che narra - tra cronaca e inchiesta - la vita in un Centro di Identificazione ed Espulsione per stranieri.

Si intitola “Chi ama brucia, discorsi al limite della frontiera”, ed è più di un semplice spettacolo teatrale. Inserito nella programmazione della Cittadella dei Giovani a chiusura del Laboratorio Interculturale, la pièce realizzata dal gruppo teatrale nomade ORTIKA parte dal racconto della realtà, che come spesso capita può essere dura e spietata.

Lo spettacolo – che andrà in scena nella struttura di via Garibaldi ad Aosta giovedì 14 aprile alle 21, si basa su una serie di interviste originali a lavoratori ed ex-reclusi di uno dei Cie – i Centri di Identificazione ed Espulsione per stranieri – in Italia.

Una “città nella città”, un luogo fantasma all’interno di uno reale, dove valgono altre regole. O, come spiegano le stesse ragazze di ORTIKA, parlando del loro spettacolo: “Un viaggio dentro il Campo, le sue regole e il suo linguaggio orwelliano. Il Campo introduce nello spazio civile della città un’eccezione inquietante e antica: le persone vi sono recluse non per qualcosa che hanno fatto ma per qualcosa che sono”.

ORTIKA – gruppo teatrale nomade nasce dalla collaborazione, umana e artistica, tra Alice Conti (ideatrice, regista e perfomer), Chiara Zingarello (scrittrice e antropologa), Alice Colla (disegnatrice della luce), Eleonora Duse (costumista), Greta Canalis (restauratrice di bambole) e Valeria Zecchinato (assistente di produzione), e dal 2011 produce lavori teatrali e performativi che reinterpretano la contemporaneità attraverso una lettura fisica, visiva, musicale e tragicomica. In questa pièce affronta senza filtri, a viso aperto, la questione irrisolta dei Cie, con un risultato potente e lucido, dal sapore di cronaca e di inchiesta, che non lascia indifferenti.

trailer CHI AMA BRUCIA. Discorsi al limite della Frontiera from ORTIKA – gruppo teatrale nomade on Vimeo.

Classe 1981, giornalista pubblicista. Ho studiato all’Università di Bologna ma non abbastanza.
Scrivo quello che c’è da scrivere, in genere di politica. Amo David Foster Wallace e indosso sempre gli occhiali da sole.

Commenta questo articolo

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>