Cultura e spettacolo

Ad Aosta ricordato Gustaw Herling

Aosta -Uno dei più grandi scrittori polacchi del secolo scorso fu ispirato dal racconto di Xavier de Maistre, “Le lépreux de la Cité d’Aoste”. Scoperta una targa ai piedi dell’antico bastione romano.

Marta Herling ha scoperto la targa in memoria del padre Gustaw

Per ricordare la figura di Gustaw Herling-Grudziński, uno dei più grandi scrittori polacchi della seconda metà del XX secolo ad Aosta è stata scoperta una targa ai piedi della Torre del Lebbroso. Fu infatti proprio il libro di Xavier de Maistre, “Le lépreux de la Cité d’Aoste” ad ispirare i racconti intitolati “La Torre” scritti da Herling e pubblicati nel 1990.

“C’è sicuramente un’affinità che lui avvertiva nel paesaggio valdostano – ha detto oggi la figlia Marta, presente oggi alla cerimonia – probabilmente un’affinità con il paesaggio montano della Polonia, qualcosa dello stesso che poi è accaduto con Giovanni Paolo II quando ha scelto la Valle d’Aosta come luogo estivo dei suoi soggiorni montani”.

Alla cerimonia ha partecipato anche il Console polacco Krzysztof Strzałka.

Commenta questo articolo

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>