Cronaca

Valanga in Val Vény, al vaglio della Procura la posizione della guida tedesca

Aosta -La guida stava accompagnando alcuni connazionali, tra i quali una delle vittime - Jorg Dietrich Hans Brommer, 57 anni - nei cui confronti, secondo gli inquirenti, era responsabile.

Valanga Val Vény 02 marzo 2017

Sotto la lente d'ingrandimento della Procura di Aosta finisce la guida alpina tedesca che giovedì ha accompagnato un gruppo di sciatori nel canale della Visaille dove si è poi staccata la valanga che ha travolto e ucciso tre sciatori. 

La guida stava accompagnando alcuni connazionali, tra i quali una delle vittime – Jorg Dietrich Hans Brommer, 57 anni – nei cui confronti, secondo gli inquirenti, era responsabile. Proseguono comunque gli accertamenti del Soccorso alpino della guardia di finanza di Entrèves, anche per individuare eventuali responsabilità del distacco tra gli sciatori.

Sul canale in cui si è consumata giovedì la tragedia da 21 anni vige il divieto dello sci in fuoripista da 21 anni. L'ordinanza emessa nel febbraio del 1996 dall'allora sindaco Ferdinando Derriard era finalizzata a evitare il ripetersi di "gravi incidenti". 

39 anni, giornalista professionista e mamma di tre pesti. Appassionatamente curiosa. Adoro cucinare ma anche mangiare. Quando non sono in redazione mi trovate in montagna oppure su un divano con il mio inseparabile ebook reader.

Commenta questo articolo

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>