Cronaca

Ritrovamento dei 25mila euro in Regione: sentito da pm il consigliere Restano

Aosta - In qualita di "persona informata sui fatti". Il sostituto Ceccanti lo ha sentito per circa un'ora, nella mattinata di oggi, martedì 29 maggio. Sentiti dal Pm anche La Torre e Comé.

Claudio Restano

Proseguono le indagini della Procura sui 25mila euro di cui è stato denunciato il ritrovamento, nel giugno 2017, nell'ufficio dell'allora presidente della Regione, Pierluigi Marquis. Il pm Luca Ceccanti, titolare dell'inchiesta – le indagini sono affidate alla Questura di Aosta –  ha sentito per circa un'ora nella mattinata di oggi, martedì 29 maggio, in qualità di "persona informata sui fatti", il consigliere regionale Claudio Restano.

Tra stamane e la scorsa settimana, inoltre, sempre nell'ambito degli accertamenti sullo stesso episodio e nella stessa qualità del neo-rieletto consigliere di informati sui fatti, negli uffici della Procura erano sfilati anche gli ex componenti del Consiglio Valle Leonardo La Torre e Dario Comé.

Nel fascicolo, al momento, risultano iscritti, con l'ipotesi di calunnia, l'ex capo dell'Esecutivo Pierluigi Marquis, il suo segretario particolare al tempo Donatello Trevisan e Marco Viérin, già consigliere regionale. La tesi su cui gli inquirenti sono al lavoro è che il denaro sia stato collocato nell'ufficio dopo che lo stesso non era più in uso ad Augusto Rollandin, predecessore di Marquis, in modo da far ricondurre a lui il ritrovamento.

39 anni, giornalista professionista e mamma di tre pesti. Appassionatamente curiosa. Adoro cucinare ma anche mangiare. Quando non sono in redazione mi trovate in montagna oppure su un divano con il mio inseparabile ebook reader.

Commenta questo articolo

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>