Cronaca
Ultima modifica: 20 giugno 2018 alle ore 3:08

Maltempo, esondazioni e colate di detriti: evacuate alcune zone di Valtournenche e Ollomont

Aosta -Ai piedi del Cervino, le criticità si registrano nella zona della pesca sportiva, di Perrère e di Pesontse, dove si era già abbattuto un nubifragio lo scorso 2 agosto. Ad Ollomont, evacuate 150 persone.

Esondazione a Ollomont - Foto dal gruppo Facebook Amici di Ollomont

Le piogge che continuano intense creano situazioni problematiche dovute ad esondazioni di corsi d’acqua e colate di detriti, al momento, soprattutto in due comuni della Valle. Si tratta di Valtournenche ed Ollomont, dove i rispettivi sindaci, Deborah Camaschella e Joel Créton, hanno convocato il Centro Operativo Comunale per organizzare gli interventi necessari.

Ad Ollomont è scattata l’evacuazione di 150 persone di cui 30 di un campeggio in località Glassier, ospitate in una struttura della frazione. Altre 20 sono state evacuate da Maison Grimpe così come gli abitanti di una dozzina di fabbricati, alcuni interessati dalle colate di fango nelle frazioni di Vaud, Fontaine e Vouèces.  E' in corso di predisposizione a Valpelline un campo per ospitare le persone che non troveranno altra sistemazione. Non sono stati rilevati danni ad acquedotti e reti fognarie. La strada comunale dalla frazione Cognein fino a Glassier è interrotta. E' stata inoltre disposta la chiusura della strada poderale per By, in cui sono presenti a custodia del bestiame una ventina di persone, che non hanno espresso particolari necessità. I lavori per la rimozione dei detriti sono già in corso. 

Ai piedi del Cervino, le criticità si registrano nella zona già colpita da un nubifragio lo scorso 2 agosto, quella della pesca sportiva, di Perrère e di Pesontse, a valle del Breuil. “Il torrente Marmore è ingrossato, stiamo evacuando l’area”, spiega il sindaco Deborah Camaschella, in contatto con il Dipartimento regionale della Protezione civile. Mercoledì scorso, lo spostamento aveva interessato 52 tra turisti e residenti. Quest’oggi sono una ventina di cui 15 ospitate in strutture alberghiere e cinque in altre abitazioni.

Dalle 18.30 è in corso, nella sede di Saint-Christophe del Dipartimento, una riunione del Comitato interforze per gli interventi del caso, tenendo in considerazione le previsioni meteo. Secondo il centro funzionale regionale è prevista un'attenuazione dei fenomeni a partire dalle 21/22 di questa sera. 

La cronaca non dorme mai. Cerco di tenerlo a mente e l’insonnia atavica è preziosa alleata. 45 anni, a lungo addetto stampa di enti ed istituzioni, quando non sono in Tribunale o Procura inseguo la sufficienza come papà, marito e radioamatore. Per il resto, fotografia (meglio se velivoli), sport americani e una sola certezza: il mondo va oltre Pont-Saint-Martin.

Commenta questo articolo

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>