Cronaca

La procura di Torino chiede l’amministrazione giudiziaria dell’Edilsud

Aosta - La richiesta si basa su una presunta "imprudenza, negligenza e imperizia" che avrebbe agevolato "infiltrazioni della criminalità organizzata" all'interno della ditta.

Tribunale di Aosta

Un'amministratore giudiziario per l'impresa edile valdostana Edilsud, dei fratelli Tropiano. E' la richiesta arrivata al Tribunale di Aosta da parte della Procura di Torino. Ad anticipare la notizia è l'Ansa. In base al codice antimafia (decr. legislativo 159/2011, art. 34, comma 2) il pm Onelio Dodero vuole la nomina di un amministratore giudiziario che si sostituisca per sei mesi, prorogabili fino a 12, nella gestione o che comunque la affianchi nelle decisioni su appalti o subappalti. La richiesta si basa su una presunta "imprudenza, negligenza e imperizia" – quindi di natura colposa e non dolosa – che avrebbe agevolato "infiltrazioni della criminalità organizzata" all'interno della ditta. Rilevanti, per la procura, i legami con la 'ndrangheta di un uomo calabrese dipendente, almeno tra il 2010 e il 2012, della Edilsud e l'interdittiva antimafia di cui è destinataria dal 2015 l'impresa di movimento terra Tramoter, a cui la stessa impresa dei Tropiano aveva affidato dei lavori. 
La decisione dei giudici di Aosta è attesa nei prossimi giorni. 

39 anni, giornalista professionista e mamma di tre pesti. Appassionatamente curiosa. Adoro cucinare ma anche mangiare. Quando non sono in redazione mi trovate in montagna oppure su un divano con il mio inseparabile ebook reader.

Commenta questo articolo

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>