Cronaca

La Corte dei Conti acquisisce la documentazione sui mutui concessi al Casinò

Aosta - Al vaglio del procuratore regionale Roberto Rizzi, che indaga per accertare se ci sia stato un danno erariale, tutta i documenti relativi agli ultimi cinque anni. 

La sede di Finaosta

Continuano ad accendersi i riflettori sulla Casa da gioco di Saint-Vincent. La procura regionale della Corte dei Conti ha disposto nei giorni scorsi, come anticipa l'Ansa, una maxi acquisizione di documentazione relativa al Casinò di Saint-Vincent negli uffici di Finaosta. L'inchiesta riguarda i mutui accesi dalla casa da gioco. Al vaglio del procuratore regionale Roberto Rizzi, che indaga per accertare se ci sia stato un danno erariale, tutta i documenti relativi agli ultimi cinque anni. 

Già nel giugno scorso i finanzieri avevano acquisito i contratti relativi ai mutui. L'inchiesta contabile, tutt'ora in corso, si concentra in particolare i tre finanziamenti che sono stati erogati al Casinò negli ultimi anni: il primo da 50 milioni nel luglio 2012 (attraverso Cva), il secondo da 10 milioni nel settembre 2013 e il terzo da 20 milioni nel dicembre 2015. Il procuratore Rizzi vuole chiarire la regolarità nella concessione dei finanziamenti, soprattutto dopo che Finaosta, nel settembre 2015, ha classificato il casinò di Saint-Vincent come "inadempienza probabile".

39 anni, giornalista professionista e mamma di tre pesti. Appassionatamente curiosa. Adoro cucinare ma anche mangiare. Quando non sono in redazione mi trovate in montagna oppure su un divano con il mio inseparabile ebook reader.

Commenta questo articolo

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>