Cronaca

La Bccv: “Noi indipendenti dal sistema politico”

Aosta - "La scelta di estrapolare da una sentenza depositata i passaggi lesivi per l’immagine della Banca non rende giustizia ai migliaia di risparmiatori che hanno scelto la Banca di Credito Cooperativo"

Il Presidente BCC Marco Linty

"La scelta di estrapolare da una sentenza depositata i passaggi lesivi per l’immagine della Banca non rende giustizia ai migliaia di risparmiatori che hanno scelto la Banca di Credito Cooperativo per far rimanere sul territorio valdostano i frutti del proprio lavoro". Dopo la pubblicazione delle motivazioni della sentenza di primo grado di condanna a 3 anni per Ego Perron e di un anno (pena sospesa) per Marco Linty e Martino Cossard, rispettivamente presidente e componente del Cda dell'Istituto di credito, la Bcc con nota una prova a ribadire "la propria "indipendenza dalla politica". 

"La Banca, per la sua stessa struttura – prosegue la nota –  non è quindi “governabile” dalla politica: essa risponde unicamente ai suoi soci, che ne sono i proprietari e che eleggono i propri rappresentanti in un’assemblea viva e partecipata. La vita democratica è un elemento distintivo del Credito Cooperativo: la Banca lo sottolinea, con orgoglio, per ribadire come siano i soci stessi ad approvare le linee di sviluppo dell’Istituto"

Ritornando quindi alle motivazioni della sentenza la Bcc sottolinea come ".'’immagine trasmessa dai media locali non corrisponde a quella della Banca, che è un soggetto di primo piano dell’economia valdostana e che opera nell’interesse unico dei suoi soci e del tessuto economico regionale". 

In attesa del secondo grado di giudizio Bcc spiega di continuare a lavorare "intensamente per gettare le basi di un futuro ancora più solido e più capace di rispondere alle esigenze dell’economia valdostana. In questa direzione vanno sia l’adesione al gruppo di Cassa Centrale Banca sia il piano strategico che è in fase di approvazione, che mira a consolidare ancora di più le garanzie per il risparmio".

39 anni, giornalista professionista e mamma di tre pesti. Appassionatamente curiosa. Adoro cucinare ma anche mangiare. Quando non sono in redazione mi trovate in montagna oppure su un divano con il mio inseparabile ebook reader.

Commenta questo articolo

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>