Cronaca

Incendio colposo, 79enne patteggia per le fiamme ad Albard di Donnas

Aosta - Dagli accertamenti seguiti al rogo che, lo scorso 21 settembre, aveva attaccato un’area boschiva era emerso come le fiamme si fossero propagate da cumuli di fogliame e sterpi, incendiati dall'anziano per fare pulizia in alcuni terrazzamenti.

L'incendio ad Albard di Donnas.

Per domare le fiamme, che avevano attaccato un’area boschiva in località Albard di Donnas, c’erano voluti il Nucleo Antincendio Boschivo del Corpo Forestale della Valle d’Aosta, i Vigili del fuoco effettivi e volontari e due elicotteri della Protezione civile. L’allarme era scattato nel primo pomeriggio del 21 settembre scorso e le operazioni di spegnimento e bonifica si erano concluse solo il giorno dopo. Dagli accertamenti seguiti, era emerso come il rogo si fosse propagato da alcuni cumuli di fogliame e sterpi, incendiati per fare pulizia di alcuni terrazzamenti in zona, nella convinzione che le fiamme si sarebbero spente da sole una volta esaurito il materiale da bruciare. Il 79enne di Donnas che aveva la disponibilità di quei terreni, negli scorsi giorni, è comparso dinanzi al Gup del Tribunale di Aosta e ha patteggiato il minimo della pena prevista per il reato di incendio colposo (5 mesi e 10 giorni di reclusione). La zona del rogo era impervia, sul promontorio sovrastante il Forte di Bard, lontana da abitazioni, od altri insediamenti.

La cronaca non dorme mai. Cerco di tenerlo a mente e l’insonnia atavica è preziosa alleata. 45 anni, a lungo addetto stampa di enti ed istituzioni, quando non sono in Tribunale o Procura inseguo la sufficienza come papà, marito e radioamatore. Per il resto, fotografia (meglio se velivoli), sport americani e una sola certezza: il mondo va oltre Pont-Saint-Martin.

Commenta questo articolo

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>