VIDEO Cronaca

Escursionista russa dispersa nella zona del ghiacciaio del Lys

Aosta - La donna ha lasciato ieri pomeriggio il rifugio Margherita con le ciaspole ed è stata notata da una guida alpina mentre attraversava il ghiacciaio.

Una escursionista di nazionalità russa è dispersa nella zona del ghiacciaio del Lys. La sta cercando, per ora senza risultati, il Soccorso Alpino Valdostano in contatto costante con i soccorritori svizzeri. La donna ha lasciato ieri pomeriggio il rifugio Margherita con le ciaspole ed è stata notata da una guida alpina mentre attraversava il ghiacciaio.

La guida alpina le ha sconsigliato di procedere verso Zermatt, per ragioni di sicurezza dovute la complessità dell'itinerario e all'atteso peggioramento delle condizioni meteo, e l'ha dirottata verso il rifugio Mantova, dove però non è arrivata. La donna potrebbe essersi diretta anche al rifugio Balmenhorn o a capanna Gnifetti.I tentativi di contattarla via telefono e con la radio presente nel rifugio Balmenhorn hanno, per ora, dato esito negativo e alla Gnifetti non risulta arrivata.

Dopo l'impossibilità iniziale, il Soccorso Alpino Valdostano ha avviato una missione via terra – una squadra composta da guide e tecnici del Soccorso Alpino e da volontari – nella zona tra i rifugi Mantova, Gnifetti e Balmenhorn e il Colle del Lys. Le operazioni sono comunque complesse, a causa della scarsa visibilità e delle condizioni meteo in quota.

Massimiliano Riccio

39 anni, giornalista professionista: oltre a brontolare continuamente, in redazione mi occupo di tutto un po’, dalla politica allo sport, con un occhio di riguardo per la fotografia e i video. Sono appassionato di tecnologia, musica, grigliate e basket americano.

Commenta questo articolo

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>