Cronaca
Ultima modifica: 20 giugno 2018 alle ore 2:43

Carabinieri: “Reati in calo negli ultimi 12 mesi”. Ma torna lo spettro delle droghe pesanti

Aosta - “Oltre alla cocaina e all'hashish – dicono i militari dell'Arma – abbiamo cominciato a sequestrare anche eroina. Non solo tra i giovani ma anche tra professionisti e casalinghe intorno ai 40 anni di età".

Carabinieri (foto d'archivio)

Dodici mesi di lavoro intenso, con i Carabinieri che, prima di festeggiare domenica 4 giugno in piazza Chanoux il loro 203° anniversario, tirano le fila dell'attività svolta.

Un anno dai numeri positivi, spiega il comandante del Gruppo di Aosta dell'Arma Emanuele Caminada, con reati in generale calo e gli arresti in crescita: “I dati della nostra attività degli ultimi 12 mesi sono positivi – commenta Caminada – e la speranza è di confermarli e se possibile migliorarli nei mesi a venire. La sicurezza è un fattore importante ma deve essere partecipata, l'impegno massimo delle Forze dell'Ordine non sempre è sufficiente, ed ogni singolo cittadino deve cercare di fare la sua parte e segnalare tutte le situazioni che ritiene anomale o sospette”.

In un anno i Carabinieri valdostani hanno perseguito circa 2400 reati – il 70% dell'intera delittuosità regionale – in calo del 14% rispetto all'anno precedente, e per i quali è stato trovato un colpevole nel 28% dei casi. 664 invece le persone deferite all'autorità giudiziaria, 84 delle quali in stato d'arresto, con un incremento anno su anno del 35%. Diminuite le persone denunciate a piede libero, il 7% in meno, anche per alcuni reati depenalizzati: “Come l'ingiuria – spiega ancora Caminada – che l'anno scorso ha visto 100 casi circa segnalati”.

Positiva l'azione di contrasto ai furti – le persone consegnate all'autorità giudiziaria sono state 125, 104 denunce in stato di libertà e 21 arrestate –, il 13% scoperti rispetto ad un dato nazionale che si ferma al 5%. 'Attività predatoria' calata comunque ben del 15% rispetto all'anno passato.

Negli 11500 servizi esterni, che hanno impegnato in media 30 pattuglie al giorno, sono state identificate oltre 30mila 478 persone, controllati 19mila 175 veicoli e ritirate 56 carte di circolazione degli automezzi e oltre 110 patenti, legate soprattutto alla guida in stato di ebbrezza.

Sul versante del sequestro di sostanze stupefacenti il dato si presta ad una duplice interpretazione. Ai risultati positivi ottenuti (9 arresti, 21 denunce, 72 persone segnalate ed 1,5 kg di stupefacenti sequestrati) si intravvedono all'orizzonte presagi non propriamente rosei: “Oltre alla cocaina e all'hashish – commenta ancora Caminada – abbiamo cominciato a sequestrare anche eroina e non solo tra i giovani ma anche tra professionisti e casalinghe intorno ai 40 anni di età. Poi, anche se pochi, sono tornati sul mercato anche i 'francobolli' di LSD. Entrambi fattori che se non contrastati energicamente possono avere effetti collaterali gravissimi sulla società”.

Notevole anche il lavoro di prevenzione fatto dai Carabinieri attraverso il progetto di diffusione della cultura della legalità tra i giovani, con riferimento alla violenza di genere, bullismo, educazione stradale, e abuso di alcool e stupefacenti che hanno visto i militari dell'Arma coinvolgere quest'anno oltre 1000 studenti di 12 istituzioni scolastiche della Regione.

Le celebrazioni dei 203 anni dell'Arma
L'appuntamento è per domenica 4 giugno, in piazza Chanoux e nellHotel des États ad Aosta. A partire dalle 9.00 si comincerà con l'esposizione dei mezzi dei Carbinieri – sia quelli in uso che quelli storici –, delle uniformi e di documenti e materiale informativo dell'Arma.

Dalle 9.30 alle 17.00 partiranno i cicli di conferenze sulla storia dei carabinieri, mentre dalle 1.00 alle 18.00 si terranno diverse dimostrazioni delle attività di repertamento.

Classe 1981, giornalista pubblicista. Ho studiato all’Università di Bologna ma non abbastanza.
Scrivo quello che c’è da scrivere, in genere di politica. Amo David Foster Wallace e indosso sempre gli occhiali da sole.

Commenta questo articolo

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>