Cronaca
Ultima modifica: 20 Giugno 2018 alle ore 3:38

Boschi della Valle in fiamme per la seconda sera consecutiva

Gignod -L'allarme è scattato attorno alle 21 di oggi, sabato 28 ottobre, nella valle del Gran San Bernardo, all'altezza del bivio per Allein e ad Echevennoz di Etroubles.

Incendio Gignod bivio per Allein

Mentre sono ancora in corso le indagini sulle cause dell'incendio che ieri ha distrutto tremila metri quadrati di alberi sulla collina di Montjovet, le fiamme attaccano per la seconda sera consecutiva i boschi della Valle d'Aosta.

I roghi sono due, entrambi nella Valle del Gran San Bernardo. L'allarme è scattato attorno alle 21 di oggi, sabato 28 ottobre. Il primo fronte di fiamme interessa frazione Condemine a Gignod, in corrispondenza del bivio dalla statale 27 per il comune di Allein. L'altro è nel territorio di Etroubles, più precisamente nella frazione di Echevennoz, sempre nei pressi della strada che porta alla frontiera con la Svizzera. 

Sul luogo sono al lavoro, come ieri, gli uomini del Nucleo Anticendio Boschivo del Corpo Forestale della Valle d'Aosta, presente anche con personale della stazione di Etroubles. Sul posto inoltre diverse squadre di Vigili del fuoco, effettivi e volontari.

Proprio nel pomeriggio di ieri, l'Amministrazione regionale aveva ricordato, considerate le condizioni di forte vento, legate anche alla presenza del foehn e l’aggravarsi della situazione di siccità sul territorio regionale, il permanere, in tutta la regione, dell’allerta incendi.

Le indagini del Corpo forestale sul rogo di ieri sera in media valle, non escludono nessuna ipotesi, nemmeno quella dolosa: le fiamme sono partite che era già calato il buio (orario poco compatibile con eventuali abbruciamenti da parte di agricoltori) e, da una prima ricostruzione, l'origine del rogo non sarebbe lontana dal bordo di una strada.

39 anni, giornalista professionista e mamma di tre pesti. Appassionatamente curiosa. Adoro cucinare ma anche mangiare. Quando non sono in redazione mi trovate in montagna oppure su un divano con il mio inseparabile ebook reader.

Commenta questo articolo

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>