Cronaca

Bambini lasciati a digiuno, licenziate le assistenti. I sindacati: “Colpita l’ultima ruota del carro

Gignod - Scrivono i sindacati: "E' l'ennesima amara conclusione di una vicenda che, come deprecabile consuetudine di questo Paese, invece di enucleare le responsabilità apicali, preferisce cercare il capro espiatorio nelle lavoratrici".

mensa scolastica (foto di archivio)

Sul licenziamento da parte della Cooperativa Noi & Gli Altri delle quattro assistenti alla refezione che il 12 settembre scorso lasciarono senza pranzo quattro bambini della scuola primaria di Gignod, prendono posizione i sindacati. 

Cgil, Cisl, Uil si dicono "sconcertati" e sottolineano come "a chiusura di un palese pasticcio burocratico/organizzativo, si sia voluto colpire “l'ultima ruota del carro”, ennesima amara conclusione di una vicenda che, come deprecabile consuetudine di questo Paese, invece di enucleare le responsabilità apicali, preferisce cercare il capro espiatorio nelle lavoratrici".

Le organizzazioni sindacali esprimono tutta la loro solidarietà alle lavoratrici coinvolte.

39 anni, giornalista professionista e mamma di tre pesti. Appassionatamente curiosa. Adoro cucinare ma anche mangiare. Quando non sono in redazione mi trovate in montagna oppure su un divano con il mio inseparabile ebook reader.

Commenta questo articolo

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>