Brevi, Società

L’Officina della vita indipendente si presenta ad Aosta

Aosta - L'incontro, aperto a tutti, è in programma di sabato 7 aprile dalle 9.45 alle 11.45 al Centro delle Famiglie di Aosta (Via Federico Chabod 9 ad Aosta)

Un approccio centrato sulla promozione dell'autonomia delle persone con disabilità intellettiva e che lavora con i genitori di bambini disabili da 0 a 14 anni. Lo propone il Centro Studi universitario per i Diritti e la Vita Indipendente delle persone con disabilità (DiVI) dell'Università degli Studi di Torino che presenta, per la prima volta ad Aosta, l'Officina della Vita indipendente messa a punto a partire dal 2010 attraverso il lavoro con oltre 100 famiglie provenienti da tutto il territorio della Regione Piemonte fino alla sperimentazione con oltre 60 genitori condotta nell’ambito del Progetto VelA. Nel 2015 è iniziata la formazione di nuovi operatori per la conduzione dei gruppi, tutt’ora in corso. 

L'incontro, aperto a tutti, è in programma di sabato 7 aprile dalle 9.45 alle 11.45 al Centro delle Famiglie di Aosta (Via Federico Chabod 9 ad Aosta).  L’accompagnamento avviene a opera di due conduttori, formati all’approccio e alla visione che sottende il processo, coadiuvati da una famiglia esperta. Il nome officina deriva dallo stile estremamente pratico degli incontri che sono condotti attraverso esercitazioni.

Ho 44 anni e sono giornalista professionista. Nonostante la laurea in Scienze della Comunicazione, ho trovato lavoro fondando, insieme ad altri, questo quotidiano online. Grazie alla mia proverbiale saggezza in redazione mi chiamano “mental coach”, mentre per gli amici sono “la nonna”. Nel tempo libero mi piace leggere, viaggiare, camminare e stare con gli amici.

Commenta questo articolo

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>