Politica
Consiglio regionale, volti nuovi e vecchie conoscenze all'insediamento della XV legislatura
Aosta - E' iniziata questa mattina con l'insediamento della nuova assemblea e il giuramento dei consiglieri la XV legislatura del Consiglio regionale della Valle d'Aosta.

Traspariva tanta emozione, ma anche tensione, nei volti dei neo consiglieri regionali che questa mattina, martedì 26 giugno, alle 9, si sono presentati a Piazza Deffeyes per la prima adunanza della XV legislatura del Consiglio regionale della Valle d'Aosta. Dopo l'appello, effettuato dal più giovane in aula, la consigliera del Movimento 5 Stelle Manuela Nasso, affiancata dal Presidente provvisorio, Augusto Rollandin, gli eletti hanno giurato di "essere fedele alla Costituzione della Repubblica ed allo Statuto speciale per la Valle d'Aosta e di esercitare il mio ufficio al solo scopo del bene inseparabile dello Stato e della Regione autonoma della Valle d'Aosta".

Subito dopo, il primo intoppo, ampiamente previsto, della legislatura, riguardante l'elezione del Presidente del Consiglio. Patrizia Morelli di Alpe ha preso la parola per proporre Antonio Fosson (Stella Alpina-PNV), uomo designato dalla neo maggioranza a trazione leghista, che comprende anche Mouv e Emily Rini, per guidare l'assemblea. Proposta respinta al mittente dalla minoranza che chiede tre sospensioni, una di fila all'altra, per poi presentare sul tavolo la candidatura di Alberto Bertin (Impegno Civico). La discussione è aperta.

1018
Astrelia sviluppa siti internet e applicazioni mobile/desktop anche per iPhone iPad e Android a San Benedetto del Tronto, Roma, Ascoli Piceno, Marche