Politica
Uvp: manca concertazione con i Comuni sulle politiche di accoglienza dei migranti
Aosta - Una situazione che secondo il Leone dorato “rischia di sconvolgere il tessuto socio-economico dei nostri piccoli Comuni, di ampliare la distanza tra la popolazione ed i migranti". E intanto annuncia un gruppo di lavoro coordinato da Nadia Noro.

Sulla gestione delle politiche di accoglienza dei migranti da parte della Regione l'Union Valdôtaine Progressiste è scettica. In una nota infatti, Uvp – parlando del Bando da oltre 19 milioni di euro predisposto dal Presidente Rollandin in funzione prefettizia – lamenta la “mancata concertazione e condivisione degli obiettivi e delle strategie con il territorio valdostano”.

Una situazione che secondo il Leone dorato “rischia di sconvolgere il tessuto socio-economico dei nostri piccoli Comuni, di ampliare la distanza tra la popolazione ed i migranti, di non raggiungere le finalità dell’accoglienza e di creare frizioni e disparità tra un Comune e l’altro”.

Per dirimere la questione Uvp ha deciso di “istituire un gruppo di lavoro – spiega ancora il movimento – che sarà coordinato da Nadia Noro, membro del Conseil de Direction e Assessore del Comune di Saint-Christophe. Il gruppo di lavoro si pone l'obiettivo di proporre una logica d’intervento adeguata alle caratteristiche del nostro territorio ed efficace per le persone da accogliere nonché di definire una posizione politica, in merito all’accoglienza”.

Archiviato in: Media valle , Politica
646
Astrelia sviluppa siti internet e applicazioni mobile/desktop anche per iPhone iPad e Android a San Benedetto del Tronto, Roma, Ascoli Piceno, Marche