Consiglio Valle
Riprendono i lavori dopo la pausa estiva. Sul piatto le riforme istituzionali
L’assemblea legislativa si riunisce il 21 e 22 settembre. La maggioranza chiederà la costituzione di una Commissione speciale per elaborare una proposta di revisione dello Statuto speciale.

 

Dopo la pausa estiva, durata per il Consiglio Valle un mese e mezzo abbondante, riprendono i lavori dell’assemblea legislativa regionale che è stata convocata per il 21 e 22 settembre prossimi.

E fra i temi caldi all’ordine del giorno, ci saranno anche quelli legati alle riforme istituzionali. I capigruppo di maggioranza chiederanno infatti la costituzione di una Commissione speciale che abbia il compito di elaborare una proposta di revisione dello Statuto speciale da concordare con lo Stato. Nella risoluzione presentata da Uv, Uvp, Pd e Stella Alpina è previsto che la commissione sia composta da sette consiglieri regionali di cui due espressi dalla minoranza.

Il grosso dei lavori, però riguarderà l’attività ispettiva. In merito alle interrogazioni, il gruppo ALPE ne ha depositate dieci. Tra queste, l’eventuale revisione delle modalità di accertamento delle conoscenze linguistiche per l'assunzione di personale medico ospedaliero; l’organizzazione del concerto di Goran Bregovic al Forte di Bard; le informazioni poste in essere nei confronti degli utenti della Skyway per prevenire comportamenti imprudenti; risultati definitivi dei concorsi regionali per l'assunzione in ruolo degli insegnanti.

L’ultima interrogazione è stata posta Elso Gerandin (gruppo misto) per avere notizie sul trasferimento alla Regione, da parte degli Enti locali, della quota non vincolata degli avanzi di amministrazione relativa agli esercizi finanziari 2014-2015.

Sempre Alpe ha presentato 12 interpellanze. Le principali riguardano gli interventi per arginare l'andamento negativo della gestione della Casa da gioco di Saint-Vincent; gli interventi per la realizzazione di sistemi di pagamento del pedaggio autostradale tra la barriera di Aosta est e l'Alta Valle in misura rispondente alla tratta percorsa; le problematiche gestionali della società partecipata Sitrasb spa; la nomina del nuovo Direttore dell'Istituto musicale della Valle d'Aosta.

Il gruppo M5S esporrà tre interpellanze in merito alla verifica del possesso dei certificati di prevenzione incendi degli edifici siti in località Autoporto; alla predisposizione di un nuovo piano marketing per il rilancio della Casa da gioco; alle valutazioni sulla richiesta di subconcessione di derivazione d'acqua dal torrente Chalamy ad uso piscicoltura.

Archiviato in: Politica
629
Astrelia sviluppa siti internet e applicazioni mobile/desktop anche per iPhone iPad e Android a San Benedetto del Tronto, Roma, Ascoli Piceno, Marche