Sci
Federico Pellegrino chiude alla grande il suo 2016: secondo posto in Val Mustair
Aosta - Nella prima tappa del Tour de Ski, il poliziotto di Nus raggiunge il suo primo podio stagionale, alle spalle di un imprendibile Ustiugov. 26° De Fabiani, 32° Baudin, 43° Brocard

Arriva la prima gioia per Federico Pellegrino nella stagione 2016-17, proprio durante l’ultimo giorno dell’anno solare.  In Val Mustair (Svizzera), durante la prima tappa del Tour de Ski, l’atleta valdostano conquista un ottimo secondo posto nella sprint a tecnica libera, dietro ad un imprendibile Ustiugov, che ha dominato la giornata odierna fin dalla fase di qualificazione.

Giunto secondo nella prima fase, Pellegrino si è ritrovato in una batteria di ferro per i quarti di finale, con quattro dei primi cinque atleti delle qualificazioni. Il suo terzo posto con 3’03”64 gli è però valso il passaggio alle semifinali come lucky loser, ripescato come miglior escluso. In semifinale ha potuto approfittare di un riposo più lungo rispetto agli altri sciatori e ha disputato una gara tatticamente molto intelligente, prendendo il largo attorno a metà del percorso e gestendo nei metri finali il buon margine di vantaggio. Nella finale (la prima della stagione per lui), Pellegrino ha lottato con i denti per mantenere il secondo posto dagli attacchi di Krogh e Sundby, chiudendo con 3’02”53, a 2”03 da Ustiugov.

Il buon risultato di oggi è il frutto di un lavoro costante che sta dando i suoi frutti, e Pellegrino ne è consapevole. Qualche giorno prima della gara, infatti, aveva dichiarato: “Sono tranquillo. A casa, dopo la frazione in staffetta di La Clusaz, ho lavorato bene. Avevo bisogno di svegliare il mio fisico e l'ho fatto con lavori mirati sia sugli sci che in palestra; allenamenti corti e veloci”. In Val Mustair, Pellegrino aveva vinto nel 2015, in una pista che si addice alle sue caratteristiche: “È una pista che amo, molto nervosa e tecnica, tutta da sciare. E il rettifilo in leggera salita è adatto a me”.

Francesco De Fabiani, 13° dopo le qualificazioni, chiude in 26° posizione finale, dopo una caduta nella batteria dei quarti di finale. Niente da fare in qualifica per le due donne valdostane: 32° Francesca Baudin (al suo esordio stagionale in Coppa del mondo dopo la vittoria ai campionati italiani di Prà del Moro), 43° Elisa Brocard.

Il Tour de ski prosegue domani, con la 5 km in tecnica classica sempre in Val Mustair (ultima a cui parteciperà anche Pellegrino), prima di spostarsi a Oberstdorf per la tappa tedesca e poi in Italia.

Archiviato in: Media valle , Sport
675
Astrelia sviluppa siti internet e applicazioni mobile/desktop anche per iPhone iPad e Android a San Benedetto del Tronto, Roma, Ascoli Piceno, Marche