Cronaca
"Passeur" tenta la via del Piccolo San Bernardo, ma trova i Carabinieri: arrestato
Aosta - Moufid Hadj, trentenne francese di origini tunisine, è stato fermato verso le 4 della mattina di oggi, venerdì 7 giugno, a Pré-Saint-Didier. Aveva a bordo tre passeggeri stranieri, di cui uno risultato senza documenti. Ha patteggiato 8 mesi (pena sospesa)

La riapertura del colle del Piccolo San Bernardo, pochi giorni fa, doveva essergli sembrata un’ottima alternativa al tunnel del Monte Bianco, frontiera dove gli arresti di “passeur” sono tutt’altro che infrequenti. Valutazione imprudente, perché nel tentativo di raggiungere la Francia dal valico è stato fermato dai Carabinieri della Compagnia di Aosta a Pré-Saint-Didier. Constatata la mancanza di documenti per uno dei tre passeggeri stranieri dell’auto che conduceva, i militari lo hanno arrestato, con l’accusa di favoreggiamento dell’immigrazione clandestina.

Moufid Hadj, trentenne francese di origini tunisine, è stato bloccato verso le 4 della mattina di oggi, venerdì 7 giugno. Accertata la posizione irregolare di uno dei quattro trasportati, anch’egli originario della Tunisia, sono scattate le manette. L’uomo è quindi stato portato al Tribunale di Aosta, per essere giudicato con rito direttissimo. Dinanzi al giudice monocratico Marco Tornatore, difeso dall’avvocato Andrea Urbica e con l’accusa rappresentata dal pm Francesco Pizzato, ha patteggiato 8 mesi di carcere (pena sospesa) e dodicimila euro di multa.

Archiviato in: Alta valle , Cronaca
694
Astrelia sviluppa siti internet e applicazioni mobile/desktop anche per iPhone iPad e Android a San Benedetto del Tronto, Roma, Ascoli Piceno, Marche