Calcio a 5
L’Aosta illude, ma arriva la nona sconfitta consecutiva
Aosta - Contro il Time Warp i gialloblù sono bravi a rimontare dallo 0-3 al 4-3, ma nel finale subiscono la controrimonta dei padroni di casa che si impongono 6-4. In gol Canale, Pettinari, Da Silva e Rosa

Dopo i primi cinque minuti e fino a tre minuti dalla fine sembrava di aver visto la migliore Aosta delle ultime partite, quelle della serie nera di otto sconfitte consecutive. Gli ultimi 200 secondi, invece, hanno rimesso i gialloblù in quella stessa striscia negativa, prolungata oggi fino ad arrivare a 9 KO in altrettante gare.

A Cavallermaggiore va in scena la quinta giornata di ritorno tra Time Warp e Aosta. I padroni di casa partono subito benissimo e piazzano una tripletta letale nel giro di poco più di 5 minuti con Bignante, Ferrante e Seminara. Il pesante passivo è però la scossa che risveglia i gialloblù dal torpore che, seppur un po’ troppo rinunciatari in fase difensiva, riescono a spingere bene in avanti ed al 7’ trovano la rete con Canale in contropiede. Qualche minuto dopo Pettinari, con un colpo di testa che beffa il portiere avversario in uscita, riapre pienamente la partita. La rimonta si concretizza grazie alla rete di Da Silva al 12’. L’Aosta potrebbe anche trovare il vantaggio, ma Fabbri è bravo per due volte a chiudere lo specchio a Mascherona. Sale poi in cattedra il suo omologo Pedro Siqueira, che si esibisce in una serie di parate che consentono alle due squadre di andare al riposo sul 3-3.

La ripresa è meno spettacolare ma si apre con una super parata del brasiliano dell’Aosta su una cannonata di Bignante su punizione. Al 7’ Rosa, da posizione impossibile, trova il gol del vantaggio calciando di sinistro dalla linea di fondo. I biancoverdi tornano ad imporsi nel possesso palla e costringono l’Aosta al quinto fallo già al 9’, raggiunti però due minuti dopo dal Time Warp. Il primo a procurarsi il tiro libero è Mascherona, che calcia fuori. Il Time Warp sfodera il portiere di movimento, ed è la svolta: al 16’ Seminara trova il pareggio, poi un minuto dopo lo stesso capitano calcia e costringe Siqueira ad una parata difficile su cui si avventa Ferrante che segna il gol del vantaggio. L’Aosta tenta il tutto per tutto ma a 1’30” dalla fine Bignante legittima la vittoria con una cannonata di sinistro che vale il 6-4. Rimane solo il tempo per un libero di Rosa, parato dal portiere e sulla cui ribattuta lo stesso allenatore-giocatore non trova incredibilmente la porta, e per un palo dello stesso Rosa.

Sabato prossimo ad Aosta arriva il Bergamo La Torre, fanalino di coda contro cui è obbligatorio vincere.

Intanto in settimana è arrivata la squalifica di sei mesi per Dayen Estedadishad inflittagli dal tribunale nazionale antidoping. L’atleta di origini iraniane era risultato positivo al THC Metabolita dopo il match casalingo contro il Lecco del 21 ottobre.

Formazioni:
TIME WARP: Fabbri, Braghi, Singh, Cucinotta, Ferrante, Seminara, Cossotti, Eandi, Bignante, Berteina, Portera, Bassano.
AOSTA: Siqueira, Di Maio, Vona, Canale, Rosa, Avallone, Pellegrino, Mascherona, Liparoti, Pettinari, Da Silva, Fea. All Rosa

Classifica: L 84 41 punti; Saints Pagnano 36 punti; Videoton Crema* 29 punti; Real Cornaredo 28 punti; Domus Bresso* 27 punti; Città di Asti 27 punti; Lecco 26 punti; Time Warp 15 punti; Rhibo Fossano 14 punti; Elledi Carmagnola 13 punti; Aosta Calcio 511 10 punti; Bergamo La Torre 3 punti
(* una partita in meno)

Archiviato in: Sport , Home
949
Astrelia sviluppa siti internet e applicazioni mobile/desktop anche per iPhone iPad e Android a San Benedetto del Tronto, Roma, Ascoli Piceno, Marche