Sociale
Con il concerto dedicato ai Queen si è realizzato anche il desiderio di Selene
Aosta - Selene, 17 anni, malata di neurofibromatosi, ha potuto esibirsi nel concerto tributo alla band inglese. Durante la serata le è stata inoltre regalata la completa discografia dei Queen grazie all'Associazione no profit Make-A-Wish® Italia.

Ricevere la completa discografia dei Queen ma anche essere protagonista sul palco nella serata tributo organizzata dall'Ecole du Rock. Selene, 17 anni di Aosta, malata di neurofibromatosi, ha realizzato alcuni dei suoi sogni martedì scorso alla Cittadella dei giovani. A renderli realtà l'organizzazione no profit Make-A-Wish® Italia in collaborazione con la cooperativa sociale "Noi e Gli Altri" di Aosta.

La ragazza, sottoposta a numerosi interventi fin da piccolissima, deve fare i conti con una lunga serie di terapie quotidiane. Il suo stato di salute non le ha permesso di frequentare una scuola come tutti gli altri bambini, ma l’ha costretta a fare lezioni a domicilio. La malattia non impedito però a Selene di coltivare una forte passione per la musica. Oltre ad amare molto le canzoni dei Queen a Selene, infatti, piace molto anche suonare la chitarra.

Per trasformare il suo desiderio in realtà Make-A-Wish® Italia ha potuto contare sulla generosità dell’editore De Agostini, che ha ragalato a Selene l’intera discografia in vinile dei Queen, e sulla disponibilità della cooperativa sociale "Noi e Gli Altri" di Aosta, che ha organizzato per lei un piccolo concerto tutto dedicato alla musica dei Queen.

Nella serata del 5 giugno, presso il teatro di Cittadella dei Giovani di Aosta, le giovani band coinvolte nel progetto Ecole du Rock hanno reinterpretato i brani più celebri della grande band inglese. Sul palco è salita anche Selene con la chitarra elettrica, eseguendo il brano "Crazy Little Thing Called Love". Ad accompagnarla con la voce è stata Sara Cornelio, un’altra ragazza che ha visto realizzare il suo sogno di girare un videoclip musicale grazie a Make-A-Wish.

“Sentire suonare e cantare insieme Selene e Sara è stato un momento davvero emozionante. C’è un legame speciale che si crea e che unisce tutti noi ai nostri bambini. Vedere loro due insieme, in un momento così bello e appagante, mentre realizzavano un piccolo grande sogno, è stato qualcosa che non dimenticheremo”,  ha dichiarato Sune Frontani, co-fondatrice e Direttore Generale di Make-A-Wish® Italia, “Come ben sappiamo, inoltre, la musica ha un potere fortissimo e benefico sulle persone e, in particolare, su chi soffre o è malato.”

Per sostenere Make-A-Wish® Italia, si può adottare, per intero o parzialmente un desiderio, diventare partner dell’Associazione o acquistare le bomboniere solidali, inserendo la Onlus come beneficiaria nel proprio testamento, donandole il 5×1000, organizzando un evento in suo nome.

 

Archiviato in: Società
781
Astrelia sviluppa siti internet e applicazioni mobile/desktop anche per iPhone iPad e Android a San Benedetto del Tronto, Roma, Ascoli Piceno, Marche