Calcio a 5
Claudesport, via ai playoff: tutti a caccia del Nipponly campione in carica
Aosta - Da venerdì 24 iniziano i quarti di finale, con il CB Costruzioni che vuole confermare il dominio imposto nell’arco della regular season. Molti i verdetti già emessi

Il 23° torneo di calcio a 5 Claudesport mette in archivio un’altra stagione e si avvia alla fase calda, quella dei playoff. Con l’ultima giornata disputata lo scorso weekend e gli spareggi di venerdì 17 marzo il tabellone è definito e la caccia al campione in carica Nipponly è lanciata, con il CB Costruzioni desideroso di confermare il dominio imposto nell’arco della regular season.

Si parte dai quarti finale, che verranno disputati con partite di andata e ritorno con due tempi da 15 minuti effettivi ciascuno. Niente più supplementari né rigori: in caso di parità al termine dei 60 minuti, a passare il turno sarà la squadra meglio classificata durante la stagione regolare. Il via venerdì 24 marzo, con il Montfleury che sarà il teatro delle prime tre gare. Il CB Costruzioni, che ha dominato la classifica finale con ben 9 punti di vantaggio sul Caldarelli Team secondo, affronterà il Centro della Sicurezza, ottava ed approdata al tabellone finale grazie alla vittoria agli spareggi per 5 a 3 contro il Balmobile. Pronostico nettamente favorevole per Salvadori e compagni, che in campionato hanno sconfitto gli avversari 5-2 all’andata e 7-0 al ritorno. Si preannuncia spettacolare e combattutissima la partita tra Technos Medica, quarta, e il Nipponly campione in carica, quinto. In campionato, risultati senza mezzi termini per le due formazioni: netto 5-1 per il Nipponly all’andata ma Technos straripante per 7-1 nel ritorno.
Dall’altra parte del tabellone, il Caldarelli dovrà vedersela contro l’Aldente vincente per 3-0 sul Sottosopra negli spareggi e squadra tradizionalmente molto ostica sulla doppia sfida, come dimostrato anche dalla vittoria per 2-1 ed il pareggio 1-1 appena due settimane fa contro la squadra allenata da Gigi Concio. Sabato, infine, chiuderà l’andata dei quarti l’incontro tra Impresa Edile Bredy Devoix e G7 Frama: la formazione del capitano Danny Treves è riuscita ad aggiudicarsi in entrambe le occasioni di campionato la sfida, anche se ultimamente sembra in leggera flessione e sarà quindi un altro quarto molto aperto.

I verdetti
In attesa dei playoff che definiranno, oltre al campione del torneo, le altre promozioni e retrocessioni, la stagione regolare ha già emesso i suoi verdetti, con due retrocessioni e due promozioni per ogni categoria, oltre alla classifica marcatori ed alla Coppa Disciplina. Dalla serie A1 scendono BPM e Pasticceria Buzzi, con l’MDA a fare i playout per mantenere il posto nella massima serie, che vedrà, l’anno prossimo, la partecipazione di Balmobile e Sottosopra, saliti dalla A2. Retrocedono Centro Viman e Arte del Costruire. In B1, ennesima promozione per Armanac de Toubie e Bataclan, mentre ad abbandonare la categoria saranno Aosta Catering Pizzeria Cavallo Bianco e La Thuile. Eteredile e Conad Verrès salgono dalla B2, che perde Bar Papà Marcel e AC Favelas. L’Euorcamping Market Bar Montfleury vince la C1 e guadagna una categoria insieme all’Alleanza assicurazioni Elvis Decorazioni, mentre retrocede la Locanda Lac Place Moulin. In C2, infine, vengono promosse Hostellerie du Cheval Blanc e Da Ciro non solo pizza.
Il re dei bomber di A1 è Adriano Petey dell’Impresa Edile Bredy Devoix con 25 reti; a fargli compagnia in A2 Drini Gjini (Nuova Autoalpina, 27 reti), in B1 Simone Andriolo (Agricenter Jacquemod, 27 reti), in B2 Andrea Marchese (Conad Verrès, 43 reti), in C1 Roberto Gallo (Eurocamping Market Bar Montfleury, 39 reti) ed in C2 Ferdinando Zangrillo (Hostellerie du Cheval Blanc, 37 reti).
La Coppa Disciplina per le squadre meno sanzionate va a Impresa Edile Bredy Devoix, Sfizio Tecnocasa, Agricenter Jacquemod, Bar Papà Marcel, La Cantina del Viandante e New Belair – Pizzeria il Capriccio.

Archiviato in: Media valle , Sport
711
Astrelia sviluppa siti internet e applicazioni mobile/desktop anche per iPhone iPad e Android a San Benedetto del Tronto, Roma, Ascoli Piceno, Marche