Cronaca
C’è l’urto con un tir alla base dell’incidente costato la vita a un 78enne a Gignod
Aosta - Luciano Cerise, 78 anni, proveniva da Aosta a bordo di un pick-up Skoda, mentre l’autoarticolato con targa francese procedeva in direzione opposta. Per cause ancora in via di accertamento, il tir ha investito l’altra corsia, agganciando il mezzo.

Erano le 8.30 di oggi, lunedì 7 maggio, quando Luciano Cerise, 78 anni, stava guidando il suo pick-up Skoda bianco lungo la Statale 27, proveniente da Aosta. Ancora una curva, a sinistra, e, assieme alla moglie, seduta al suo fianco, sarebbe arrivato al rettilineo dal quale si snoda il bivio per Allein, paese di cui l’uomo era originario, per quanto abitasse da tempo a Charvensod. Un percorso compiuto molte volte, ma sulla corsia opposta, stamattina, scendeva un tir con targa francese, che ha improvvisamente deviato dalla traiettoria prevista, invadendo l’altro lato della strada.

Perché sia accaduto ancora non è totalmente chiaro, - gli accertamenti dei Carabinieri del Nucleo operativo radiomobile e del Nucleo investigativo della Compagnia di Aosta sono in corso - ma secondo la prima ricostruzione l’automezzo condotto da Cerise è stato colpito, sul lato anteriore, dalla parte posteriore del mezzo pesante. Nell’impatto, il pick-up è stato prima agganciato, poi sbalzato contro il muro a monte della carreggiata, causando all’anziano le lesioni rivelatesi fatali.

Sul luogo sono arrivate l’automedica e le ambulanze del 118, assieme al Gruppo taglio dei Vigili del fuoco, ai militari dell’Arma, alla Guardia di Finanza e alla Polizia stradale. Il medico non ha potuto fare altro che constatare il decesso dell’uomo. La consorte era illesa, in comprensibile stato di choc, ed è stata trasportata in Pronto soccorso, così come un’automobilista di passaggio che, scossa dall’accaduto, ha accusato un malore. Per tutti è stato attivato il supporto psicologico d’emergenza.

Sull’asfalto sono evidenti una quarantina di metri di segni della frenata del camion. Iniziano prima della curva ed è uno dei dettagli su cui i Carabinieri si concentrano, assieme ai danni sul camion, che oltre ad un lato del paraurti completamente staccato, presentava parte del telone posteriore lacerato, dal quale fuoriuscivano alcune assi trasportate dal mezzo. Il conducente del tir, anch’egli giunto in ospedale, è stato sottoposto ai controlli del caso su alcool e droga.

Archiviato in: Media valle , Cronaca
1061
Astrelia sviluppa siti internet e applicazioni mobile/desktop anche per iPhone iPad e Android a San Benedetto del Tronto, Roma, Ascoli Piceno, Marche