Politica
Casinò, Viérin: "La Regione segue l'evoluzione per l'eventuale costituzione di parte civile"
Aosta - " Allo stato attuale nessuno atto è stato notificato alla Regione come parte lesa" ha spiegato in aula il presidente della regione rispondendo ad un question time di Roberto Cognetta.

"Ad oggi nessuna notizia ufficiale è arrivata alla Regione". Così il Presidente della Regione, Laurent Viérin sulla costituzione di parte civile nel caso di un eventuale processo sull'inchiesta Casinò avviata dalla Procura della Repubblica. 

"Abbiamo interpellato il dipartimento legale che precisa che allo stato attuale nessuno atto è stato notificato alla Regione come parte lesa. Sicuramente l'Amministrazione segue l'evoluzione della questione" ha spiegato Viérin in aula "e sarà in quell'occasione che l'Amministrazione assumerà le determinazioni conseguenti alla tutela della posizione della Regione". Il Presidente ha, quindi, ricordato come il primo momento utile per la costituzione di parte civile è l'udienza preliminare.

"Dopo la notizia della volontà dell'Amministratore unico, Di Matteo, di costituirsi parte civile in un eventuale processo sul Casinò" ha replicato il consigliere Roberto Cognetta "volevo capire come si sarebbe comportata la Regione e mi sembra di aver capito che la volontà politica c'è."

Nell’inchiesta sui finanziamenti e sulla gestione del Casinò di Saint-Vincent sono indagati: Ego Perron, difeso dall’avvocato Corinne Margueret, Luca Frigerio (legali Maria Chiara Marchetti e Cesare Cicorella), Fabrizio Brunello (avvocato Corrado Bellora), Jean-Paul Zanini, avvocato Maria Rita Bagalà, che assiste anche Laura Filetti, Lorenzo Sommo (avvocati Federica Gilliavod e Saverio Rodi), Mauro Baccega (legale Gianni Maria Saracco) e Augusto Rollandin (avvocato Giorgio Piazzese).

Archiviato in: Politica
1233
Astrelia sviluppa siti internet e applicazioni mobile/desktop anche per iPhone iPad e Android a San Benedetto del Tronto, Roma, Ascoli Piceno, Marche