Trail
Al via l’Ultra-Trail du Mont-Blanc, più di 50 i valdostani ai nastri di partenza
Aosta - Occhi puntati su Giuliano Cavallo, che tenterà di ripetere l’exploit dell’anno scorso. Forfait, invece, per Sonia Locatelli. Molti dei partecipanti saranno anche sui sentieri del Tor des Géants e del Tor Dret.

Sarà praticamente impossibile ripetere il grande exploit dell’anno scorso, con tre valdostani al terzo posto (Franco Collé nella TDS, Sonia Locatelli nella OCC e Giuliano Cavallo nella CCC), ma anche in questa quindicesima edizione dell’Ultra-Trail du Mont-Blanc saranno molti gli atleti della nostra regione ai nastri di partenza delle diverse corse.

La manifestazione ha preso il via ieri mattina, lunedì 28 agosto, alle ore 9, con la partenza della non competitiva PTL (Petite Trotte à Léon), percorso a squadre di due o tre partecipanti lungo 290 km, con 26.500 m di dislivello positivo. L’impegno forse più proibitivo l’ha preso Filippo Garin, che tra meno di due settimane vivrà un’altra partenza, quella del Tor des Géants. Non è da meno Enrico Romano, che tenterà invece il Tot Dret, mentre si accontenterà della “sola” PTL Massimo Collé. Le due giovani Rebecca Glarey e Chiara Lorenzi saranno impegnate nella YCC, con un prologo oggi, martedì 29 agosto, da Chamonix e la partenza dei 15 km domani, mercoledì 30 agosto mattina, da Courmayeur.

L’attesa è, ovviamente, tutta per la corsa regina, l’UTMB, che sarà anche l’ultima a partire, venerdì 1 settembre alle 18. Saranno addirittura 2300 i trail runners che cercheranno di portare a termine il proprio sogno lungo 171 km con 10.000 m D+ attorno alla montagna più alta d’Europa. Tra loro, undici atleti valdostani: Enea Amato, Gianluca Arcaro, Elena Bétemps, André Blanchet, Sergio Borbey, Fabrizio Chaberge, Massimo Marconcini, Claudio Mazzoni, Nadir Sciessere, Elena Scagliarini e Christian Burtolo.

Grandi speranze di risultato per un atleta rossonero sono riposte in Giuliano Cavallo, che correrà la CCC insieme ad altre 1900 persone: 101 km, 6.100 m D+, con partenza sempre venerdì 1 settembre alle ore 9. Cavallo non figura tra gli iscritti al Tor des Géants o al Tot Dret, ma a tentare la doppia impresa ci saranno Simone Massimino, che correrà i 330 km sulle Alte Vie, e Michel Baldon, che sarà sui sentieri valdostani della gara più breve. A loro si aggiungono Robert Blanc, Daniela Bonnet, Federica Brocherel, Thierry Moret, Matteo Pellissier, Rudy Perruquet, Erik Rosazza Prin ed Enrico Titolo.

Molto nutrita (una ventina di partecipanti) la rappresentativa valdostana che si lancerà “sur les traces des Ducs de Savoie” della TDS. Partenza da Courmayeur il 30 agosto alle ore 6, con i 119 km (7.200 m D+) che, per molti, saranno quasi un allenamento in vista del Tor des Géants e del Tot Dret: Giancarlo Annovazzi e Corrado Besenval, mentre tra chi sarà anche alla partenza di Gressoney il 17 settembre ci sono Mauro Lamotte, Igor Rubbo, Paolo e Piero Sarvadon, Paolo Zanotti e Matteo Zuncheddu. Non ci sarà, invece, per forfait dell'ultimo minuto, Sonia Locatelli, che era una forte candidata ad un buon risultato.

Saranno dieci, infine, i concorrenti della nostra regione che si lanceranno nella OCC (Orsières-Champex-Chamonix, 56 km per 3.500 m D+): Sergio Framarin, Roberto Frisullo e Sergio Remondaz (che faranno anche il Tot Dret), Davide Cheraz, Davide Civiero, Emanuele De Col, Matteo Guichardaz, Davide Lombardi, Fabrizio Roux e Matteo Scieghi. Per loro l’appuntamento è per giovedì 31 agosto, con l’arrivo previsto attorno al tardo pomeriggio.

Archiviato in: Media valle , Speciale Trail , Sport
2959
Astrelia sviluppa siti internet e applicazioni mobile/desktop anche per iPhone iPad e Android a San Benedetto del Tronto, Roma, Ascoli Piceno, Marche