Economia
Agenzia delle Entrate, nel 2016 incassati 27 milioni di euro dal recupero dell'evasione fiscale
Aosta - "Di questi - scrive l'azienda in una nota - 20 milioni derivano da versamenti diretti e 7 da riscossioni da ruolo". L'Ufficio del Catasto manda in pensione definitivamente la carta a favore del digitale.

27 milioni di euro, questa la cifra che l'Agenzia delle Entrate di Aosta ha incassato nel 2016 grazie all'attività di controllo del recupero dell’evasione fiscale. “Il 2016 – scrive l'Agenzia in una nota – conferma al rialzo il trend di crescita nel recupero dell’evasione, con oltre 27 milioni di euro incassati. Di questi, 20 milioni derivano da versamenti diretti e 7 da riscossioni da ruolo. In particolare, 5 milioni sono riferibili alla procedura di collaborazione volontaria”.

Sempre più influente, poi, il ruolo della di promozione della compliance' ed alla promozione del dialogo preventivo con il cittadino: “Circa 300 contribuenti, infatti, informati per tempo della presenza di un’incongruenza nella loro posizione fiscale, hanno scelto di rimediare autonomamente agli errori, evitando un successivo accertamento”, comunica sempre l'Agenzia delle Entrate.

Secondo i numeri dell'agenzia pubblica in Valle d’Aosta, nel corso del 2016, sono stati liquidati 4079 rimborsi Imposte Dirette per 3.106 788 euro complessivi e 153 i rimborsi Iva pagati per un totale di 663.782 euro. Cresce anche l'utilizzo del web per accedere ai servizi dell'Agenzia delle Entrate: in regione oltre l’83% dei contratti di locazione sono stati registrati telematicamente, a fronte di una media nazionale del 61%, mentre la percentuale di utilizzo del canale di assistenza Civis è del 70%, a fronte del dato nazionale del 49%.

Tecnologia abbracciata anche dall'Ufficio del Catasto, che abbandona il suo classico supporto cartaceo: “Il 2016 – prosegue la nota – può essere sicuramente ricordato come l’anno che ha mandato in pensione la carta in favore del digitale. Oltre alla trasmissione degli atti di aggiornamento delle banche dati, che viaggiano ormai telematicamente, anche l’archiviazione è stata digitalizzata, con notevoli vantaggi in termini di trasparenza, efficienza e spending review”.

Sono stati presentati infatti, nel corso del 2016, oltre 8625 atti di aggiornamento del catasto fabbricati di cui 4536 registrati, oltre 2920 del catasto terreni di cui 1687 registrati, più di 12910 formalità ipotecarie e quasi 1123 cancellazioni ipotecarie semplificate.

Archiviato in: Media valle , Economia e lavoro
219
Astrelia sviluppa siti internet e applicazioni mobile/desktop anche per iPhone iPad e Android a San Benedetto del Tronto, Roma, Ascoli Piceno, Marche